Home Milan News Da Borini a Dimarco: come cambia il Verona dopo il mercato

Da Borini a Dimarco: come cambia il Verona dopo il mercato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:31

L’Hellas Verona, avversario di domani pomeriggio dei rossoneri a San Siro, ha cambiato non poco nella sessioen di mercato di gennaio.

Fabio Borini
Fabio Borini (©Getty Images)

Il Milan domani pomeriggio ospiterà l’Hellas Verona. Una delle squadre più sorprendenti del campionato italiano fino a questo momento.

La formazione di Ivan Juric ha disputato una prima parte di stagione davvero ottimale. Ed è stata in grado di sfruttare anche la sessione di calciomercato di gennaio per puntellare la rosa, tra acquisti e cessioni.

Tutt’altro che immobile l’Hellas durante il mercato di riparazione. La società veneta si è rinforzata in primis con un calciatore ben noto alle cronache Milan: Fabio Borini, giunto proprio a titolo definitivo dai rossoneri e già protagonista nelle recenti sfide.

Altri acquisti da non sottovalutare sono quelli del fantasista francese Valentin Eysseric, in prestito dalla Fiorentina, e dell’ex interista Federico Dimarco, classe ’97 di cui si parla un gran bene.

Nessuna cessione dolorosa a gennaio per il Verona, ma solo operazioni minori ed altre già predisposte per giugno. I veneti infatti hanno definito le partenze del kosovaro Amir Rrhamani e del marocchino Sofiyan Amrabat, rispettivamente verso Napoli e Fiorentina.

Mercato 2020: come cambia il Verona, prossimo avversario del Milan

ACQUISTI: Borini (a, Milan), Dimarco (d, Inter), Lovato (d, Padova), Eysseric (c, Fiorentina)

CESSIONI: Tupta (a, Wisla Cracovia), Henderson (c, Empoli), Bessa (c, Goias), Wesley (d, Juventus U23), Di Gaudio (a, Spezia), Vitale (d, Spezia).

Rrhamani (d, Napoli) e Amrabat (c, Fiorentina) per giugno 2020.

Ecco come cambia la formazione dell’Hellas Verona:

Hellas Verona 2020

Milan, il bilancio torna a respirare: risparmiati 80 milioni