Home Milan News Calhanoglu risponde a Faraoni: il Milan viene fermato dal Verona

Calhanoglu risponde a Faraoni: il Milan viene fermato dal Verona

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:50
Hakan Calhanoglu Milan Verona
Hakan Calhanoglu (©Getty Images)

Oggi a San Siro si è giocata Milan-Verona, partita valida per la 22ˆ giornata del campionato Serie A 2019/2020. Pareggio finale di 1-1.

Buona partita della squadra di Ivan Juric, che parte meglio e al 13′ passa in vantaggio con Davide Faraoni. I rossoneri reagiscono e al 29′ trovano il pari con la punizione di Hakan Calhanoglu deviata da un avversario. Nella ripresa i ragazzi di Stefano Pioli prima subiscono due pali, poi si ritrovano in superiorità numerica e vanno all’assalto senza trovare il gol della vittoria. Palo di Samu Castillejo negli ultimi minuti.

Serie A, Milan-Verona: cronaca e risultato finale

Inizio di partita su buoni ritmi, con il Verona che è venuto a San Siro per giocarsela e non per limitarsi a chiudersi in difesa per poi ripartite in contropiede. Le due squadre lottano senza comunque creare vere occasioni nei primi minuti.

Il Milan non trova spazi e fatica nella costruzione del gioco. All’11’ iniziativa personale di Theo Hernandez, che arriva in area e invece di calciare prova l’assist senza trovare un compagno pronto alla conclusione. Al 13′ vantaggio del Verona con Faraoni, che a pochi passi dalla porta batte Donnarumma sul cross di Zaccagni. Ottimo inserimento del giocatore gialloblu, che viene perso da Hernandez nella marcatura.

Al 15′ tiro di sinistro di Verre da fuori area, pallone sul fondo alla sinistra di Donnarumma. Il Verona sta avendo predominio territoriale, il Milan non riesce a sviluppare un gioco fluido e a servire bene gli attaccanti. Al 17′ contropiede fulmineo della squadra di Juric, che arriva alla conclusione con Lazovic in area rossonera ma Donnarumma para senza problemi. L’ex Genoa poteva fare meglio.

Al 20′ Rebic crea panico nell’area avversaria, ma sul suo cross del croato la difesa veronese si salva. Un minuto dopo sempre Rebic a provarci, stavolta con un tiro di sinistro da fuori che Silvestri para senza affanni. Al 24′ ammonito Rrahmani per fallo netto sul numero 18 rossonero. Il Milan prova a a reagire. Al 29′ arriva l’1-1: punizione di Calhanoglu deviata in barriera da Verre, che beffa Silvestri.

Al 31′ clamorosa occasione in contropiede per il Milan, ma in area Rebic prova a saltare Silvestri invece di calciare subito e poi il suo tiro viene deviato in corner. Andava sfruttata meglio la chance. Comunque i ragazzi di Pioli si sono ripresi dopo un avvio negativo di match a San Siro.

Al 37′ Romagnoli di testa vicino al gol su colpo di testa sugli sviluppi di un corner. Al 43′ Rafael Leao arriva al tiro dalla distanza col sinistro, ma il pallone termina ampiamente fuori alla sinistra di Silvestri. Un minuto dopo altra azione personale del portoghese, la cui conclusione viene deviata in calcio d’angolo. Un minuto di recupero concesso dall’arbitro Chiffi. Ammonito Theo Hernandez per fallo su Amrabat. Il primo tempo termina 1-1.

A inizio ripresa arriva il tiro di Amrabat dalla distanza, ma il pallone arriva centralmente a Donnarumma. Al 49′ ci prova da lontano anche Bonaventuna, però il suo termina fuori non di molto alla destra di Silvestri. Al 51′ bravissimo Romagnoli a fermare Pessina in area al momento del tiro. Un minuto dopo palo di Pessina su colpo di testa dopo un cross preciso di Lazovic.

Al 56′ tiro-cross di Calhanoglu che sfiora la traversa. Due minuti dopo buona palle di Castillejo sulla corsa di Calabria, che dall’interno dell’area calcia di prima intenzione senza inquadrare la porta. Al 63′ palo di Zaccagni con un sinistro potente in area rossonera. Al 64′ Verona vicinissimo al gol su una mischia sugli sviluppi di un corner. Pioli inserisce Paquetà al posto di Bonaventura.

L’arbitro Chiffi al 68′, dopo il consulto al VAR, decide per l’espulsione di Amrabat per fallaccio su Castillejo. Hellas Verona in dieci uomini. Un minuto dopo Calabria in area si libera al tiro col sinistro e non inquadra la porta. Juric toglie Verre e mette Borini, ex Milan. Al 72′ Leao, spalle alla porta, riesce a girarsi e calciare debolmente verso la porta: Silvestri para facilmente. I rossoneri sono in pressione, vogliono sfruttare la superiorità numerica.

Al 77′ entra il neo-arrivato Saelemaekers al posto di Calabria. Assedio milanista, le conclusioni di Paquetà ed Hernandez vengono murate. Poi su cross di Theo c’è il colpo di testa debole di Castillejo, che non riesce a deviare bene verso la porta e dunque Silvestri si salva. Milan che ha predominio, però concretizza ben poco. All’84’ Leao ci prova col destro da fuori area, ma Silvestri si distende alla propria destra e respinge.

All’89’ buona accelerazione di Saelemaekers, che da posizione invitante da fuori area calcia altissimo col sinistro. Quattro minuti di recupero concessi da Chiffi. Al 91′ diagonale rasoterra di Theo Hernandez di sinistro che non trova la porta. Un minuto dopo clamoroso palo di Castillejo dopo la respinta di Silvestri su tiro di Theo Hernandez. Al 93′ Daniel Maldini entra al posto di Castillejo.

Nonostante il recupero allungato, il Milan non riesce a sfondare contro il Verona a San Siro. 1-1 il risultato finale.

Milan Verona 1-1, video highlights: le azioni salienti del match