Milan, Ibrahimovic ci sarà. E Pioli valuta il 4-2-3-1

Inter-Milan, tutto confermato: Zlatan Ibrahimovic ci sarà per la stracittadina di domani sera. Stefano Pioli, nel frattempo, valuta una novità tattica. 

Zlatan Ibrahimovic allenamento
Zlatan Ibrahimovic (Foto AC Milan)

Zlatan Ibrahimovic ci sarà per la gara dell’anno. Tutto confermato e secondo i piani. Come infatti riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, ieri il 38enne svedese si è allenato regolarmente e i dubbi ora sono praticamente pari a zero.

L’ufficialità arriverà quest’oggi, quando il campione scandinavo si aggiungerà anche alla partitella saltata nella giornata di ieri. Ma il resto è stato tutto con i compagni: riscaldamento, parte tecnica e parte tattica. Rispetto ai due giorni precedenti, lì dove si era allenato davvero da solo, questo è senz’altro un segnale netto.

Ibra sta bene, l’influenza è ormai alle spalle ed il polpaccio acciaccato anche sta dando buone risposte. Del resto il programma di rientro è stato studiato attentamente dallo staff medico, sia in ottica del derby ma anche in proiezione della semifinale di Coppa Italia contro la Juventus di giovedì.

Nel frattempo però attenzione alla parte tattica del Diavolo. Come infatti riferisce il quotidiano, ieri Stefano Pioli ha optato per un inedito 4-2-3-1 che diventa 4-4-1-1 in fase di non possesso. Il terzetto di trequartisti in mediana era formato da Samuel Castillejo, Hakan Calhanoglu e Giacomo Bonaventura, con il turco incaricato di occuparsi in prima battuta di Marcelo Brozovic.

Una necessità che affonda le radici nella gara di andata, quando il croato fece molto male ai rossoneri. Ma al momento è solo un’alternativa tattica al classico 4-4-2 che vedrà in attacco Zlatan Ibrahimovic e Rafael Leão. Soltanto oggi si saprà se potrà diventare realtà o al massimo sarà un piano B a gara in corso.

Inter Milan, pronostici e quote del Derby di Milano