Home Milan News André Silva: “Milan esperienza educativa, ma non ho avuto continuità”

André Silva: “Milan esperienza educativa, ma non ho avuto continuità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:55

André Silva, oggi in prestito all’Eintracht Francoforte in Bundesliga, ha parlato della sua avventura con la maglia del Milan. Ha qualche rammarico per non aver giocato con costanza.

Andre Silva
André Silva (©Getty Images)

André Silva è finito all’Eintracht Francoforte nell’operazione di scambio prestiti che ha portato Ante Rebic al Milan nella scorsa estate. Finora l’attaccante portoghese ha realizzato 5 gol in 18 presenze.

Aveva iniziato bene con 3 reti nelle prime quattro partite, poi tra qualche problema fisico e un calo di rendimento ha deluso. Negli ultimi due match disputati dalla squadra tedesca è tornato a segnare e adesso bisognerà vedere se riuscirà ad essere continuo. La costanza nell’andare in gol non è stata finora una dote del giocatore.

André Silva sull’avventura al Milan

André Silva ha rilasciato un’intervista ai colleghi di calciomercato.com spiegando che è contento della sua esperienza attuale all’Eintracht Francoforte. Ovviamente gli è stato chiesto anche dell’avventura vissuta al Milan e ha così risposto: «È stata un’esperienza educativa, sia per il mio ruolo di giocatore che per quanto riguarda la consapevolezza. Il periodo al Milan è stato relativamente limitato e discontinuo. La fiducia in me stesso sarebbe stata sicuramente più grande se io avessi giocato con più continuità».

Al centravanti cresciuto nel Porto viene domandato del suo futuro e di un eventuale ritorno al Milan, club con il quale è tuttora sotto contratto: «Il mio obiettivo è crescere come giocatore e come persona. Voglio essere così forte che nessuna difesa avversaria potrà fermarmi. Mi concentro completamente sul presente, ora mi godo il mio tempo con serenità. Ho ancora una grande simpatia per il Milan, ma come e dove andranno le cose in futuro non dipende solo da me…».

L’accordo prevede il prestito secco di André Silva e Rebic fino a giugno 2021. I due club dovranno accordarsi in un secondo momento per l’acquisto a titolo definitivo dei cartellini dei due giocatori.

Leggi anche -> Mino Raiola: “Rinnovo Donnarumma-Milan? Niente è impossibile. I tifosi devono ancora scusarsi con me”