Home Milan News Milan, Calabria risponde presente. Duello eterno con Conti

Milan, Calabria risponde presente. Duello eterno con Conti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:38

Davide Calabria in crescita contro Juventus e Torino: Conti torna dalla doppia squalifica ma Pioli potrebbe affidare la fascia destra al classe 1996.

Davide Calabria
Davide Calabria (©Getty Images)

Due prove convincenti con Juventus e Torino. Davide Calabria dopo una stagione alquanto deludente ha fornito due prestazione sufficienti; il calciatore contro i bianconeri si è ben disimpegnato, riuscendo a chiudere puntualmente su Cristiano Ronaldo che operava spesso dalle sue parti. Il rigore, alquanto dubbio, non ha macchiato di certo la sua gara, forse la migliore sotto la guida tecnica di Stefano Pioli.
Con i granata una prova simile, con il terzino concentro in fase difensiva ma poco propenso ad attaccare. Vista la caratura dell’avversario ci si aspettava una gara diversa.
A Calabria contro gli uomini di Longo è mancato il coraggio dei ben tempi per spingersi in avanti, ma rispetto ad altre partite non è andato in affanno dietro. Dunque anche il match contro il Torino può ritenersi positivo.

LEGGI ANCHE: DONNARUMMA RE DEI CLEAN SHEET: 9 VOLTE SENZA GOL IN SERIE A

Altalena sulla destra

Davide Calabria Andrea Conti
Davide Calabria e Andrea Conti (©Getty Images)

Il passo in avanti, sul piano delle prestazioni, è evidente; in molti lo aspettavano al varco e Calabria ha così risposto presente. Ovviamente non può bastare, dall’ex Primavera ci si aspetta  prestazioni complete con entrambe le fasi.
Sabato contro la Fiorentina, Stefano Pioli potrebbe decidere di dargli fiducia ma Conti dopo la doppia squalifica torna a disposizione. Sarà ballottaggio fino alla fine. Speranze residue, invece, per Saelemaekers che potrà essere una buona carta da giocare a partita in corso.

In difesa, oltre, al ‘duello’ Conti-Calabria, mister Pioli dovrà fare i conti con i problemi fisici di Kjaer e Musacchio, che si vanno ad aggiungere a quelli di Duarte. Matteo Gabbia, che tanto bene ha fatto contro il Torino, si candida dunque a scendere in campo dal primo minuto al fianco di capitan Romagnoli, sicuro del posto al pari di Theo Hernandez. Se sulla destra si continua a vivere su un’altalena, lo stesso non si può dire del lato sinistro del campo dove ci sono solo certezze.

LEGGI ANCHE: PIU’ ROSSO CHE NERO – MATEO COMPLICA, MATTEO RISOLVE