Cutrone: “Milan mai avversario. Non avrei esultato in caso di gol”

Fiorentina-Milan 1-1, gara speciale per l’ex Patrick Cutrone determinante nel finale. L’attaccante di Como ha poi commentato la gara ai microfoni di DAZN. 

Fiorentina-Milan
Fiorentina-Milan (©Getty Images)

Fiorentina-Milan 1-1: per la più classica legge dell’ex, è Patrick Cutrone il grande protagonista al Franchi nel finale. Pur non segnando, il vecchio cuore rossonero è stato comunque determinante procurandosi un rigore pesantissimo.

Intervenuto ai microfoni di DAZN al triplice fischio, Cutrone evidenzia innanzitutto il suo rispetto per il Diavolo: “Per me il Milan sarà non sarà mai un avversario. Li ringrazio per quello che mi hanno dato e per gli applausi alla fine. Per il resto sono entrato con la voglia che ho sempre, quella di combattere e di vincere ed è stata una bellissima sfida”.

C’è poi piena soddisfazione per la reazione della sua squadra: “Siamo stati bravissimi a restare in partita e a recuperarla. Io entro sempre con la voglia di vincere e di far bene, poi sono riuscito a prendere un rigore e quindi meglio ancora. Ringrazio i tifosi viola per il sostegno e la tifoseria rossonera per il saluto finale”.

Cutrone che ha anche provato a battere il rigore procuratosi, ma per fame e non per rivincita: “Se avessi segnato, non avrei mai esultato. Ho tantissimo rispetto. Ma c’è un rigorista in squadra e quindi è giusto così. Però gli ho detto che se non avesse segnato mi sarei arrabbiato (ride, ndr)”.

LEGGI ANCHE: FIORENTINA-MILAN 1-1, PAGELLE E TABELLINO: SALVA BEGOVIC. REBIC, RIVINCITA A META’