Home Calciomercato Milan Milan, Kjaer ha convinto: sarà riscattato 

Milan, Kjaer ha convinto: sarà riscattato 

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:48

Il Milan del futuro ripartirà anche da Simon Kjaer: come infatti riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, la società ha già deciso di riscattare dal Siviglia il difensore danese.

Simon Kjaer
Simon Kjaer (©Getty images)

Avanti con l’esperienza in casa Milan. La linea verde resterà il cuore pulsante del Diavolo del futuro, ma dei riferimenti non dovranno di certo mancare all’interno del gruppo. Così come riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, oltre al prolungamento di Zlatan Ibrahimovic, ci sarà anche la permanenza di Simon Kjaer che ha convinto parecchio finora.

Un’opportunità importante, tra l’altro, anche per coniugare esperienza e low-cost. Perché approdato in prestito con diritto di riscatto dall’Atalanta dopo l’approdo di Mattia Caldara in nerazzurro, bastano due milioni e mezzo per trattenerlo definitivamente.

Milan, pronto il riscatto di Kjaer

Il Milan, adesso, si muoverà in questa direzione: allungare il contratto rossonero ancor prima di esercitare il diritto di riscatto col Siviglia, attuale proprietario del cartellino. E si tratterebbe di un buon affare considerando quanto visto da gennaio oggi.

Prima dell’infortunio rimediato contro il Torino, il difensore scandinavo aveva giocato 7 partite e tutte da titolare tra campionato e Coppa Italia. Finendo con lo scalzare anche il vecchio Mateo Musacchio, inamovibile al canto di Alessio Romagnoli fino allo scorso mercato invernale.

Kjaer è stata dunque una piacevole sorpresa, anche perché inizialmente avrebbe dovuto soltanto completare il reparto col poi infortunato Léo Duarte. Ma il danese ha conquistato il Diavolo sin da subito, giocando da titolare in Coppa Italia già due giorni dopo dal suo arrivo e scalando presto le gerarchie.

Il Milan ora punta su di lui per il futuro, perché il classe 89 è tutt’altro che a fine carriera ed è ben felice di continuarla in rossonero. La squadra del futuro, dunque, ripartirà anche da due giocatori over 30. La ricerca dell’equilibrio perfetto tra giovani ed esperti – conclude la Gazzetta – sarà un esercizio che impegnerà parecchio la società in estate.

LEGGI ANCHE: REBIC, L’EINTRACHT FISSA IL PREZZO