Kjaer vuole recuperare per Lecce-Milan: le ultime

Simon Kjaer non sarà a disposizione di Stefano Pioli per Milan-Genoa e probabilmente neppure contro la Juventus in Coppa Italia. Ma vuole esserci contro il Lecce il 9 marzo.

Simon Kjaer
Simon Kjaer (foto acmilan.com)

Stefano Pioli da qualche partita ha gli uomini contati a causa degli infortuni. Tra difesa e centrocampo le scelte sono molto limitate. Tra coloro che sono venuti a mancare per problemi fisici c’è Simon Kjaer.

Il difensore centrale danese ha accusato una lesione del muscolo bicipite femorale, di basso grado, della coscia sinistra in Milan-Torino. Ha dovuto saltare la partita in trasferta contro la Fiorentina e non ci sarà neppure domenica contro il Genoa a San Siro. Salvo sorprese, sarà assente anche mercoledì prossimo in Coppa Italia contro la Juventus all’Allianz Stadium di Torino.

Leggi anche -> Milan, scout presenti in Benfica-Shakhtar: gli osservati speciali

Infortunio Kjaer, recupero per Lecce-Milan?

Oggi La Gazzetta dello Sport scrive che Kjaer sta lavorando per essere convocato per Lecce-Milan di lunedì 9 marzo. L’ex Atalanta conta di riuscire a recuperare per la partita contro la squadra guidata da Fabio Liverani, invischiata nella lotta per non retrocedere e che all’andata conquistò un punto a San Siro nella prima di Pioli sulla panchina rossonera.

Kjaer è arrivato al Milan nell’ultimo calciomercato invernale e ben presto è diventato titolare. Il danese ha affiancato capitan Alessio Romagnoli in quattro partite di campionato e in tre di Coppa Italia. Ha saltato la sfida contro l’Hellas Verona per influenza e quella di Firenze per il già citato problema muscolare. Pioli ha bisogno di lui, ben inseritosi nel gruppo e che ha mostrato maggiore affidabilità rispetto a Mateo Musacchio.

Domenica contro il Genoa bisognerà vedere se giocherà l’argentino oppure il giovane Matteo Gabbia, titolare a Firenze e autore di una buona prestazione. Kjaer proseguirà il proprio lavoro di recupero, anche perché vuole guadagnare la conferma dal club rossonero. Il riscatto del suo cartellino, di proprietà del Siviglia, costa circa 2,5 milioni di euro.

Leggi anche -> Van Basten: “L’addio come un funerale. Sacchi? Non ha inventato nulla”