Milan, ufficiale: Matteo Gabbia rinnova

Matteo Gabbia continuerà a giocare con la maglia del Milan: è arrivato l’annuncio ufficiale, il calciatore si è legato al club fino al 30 giugno 2024

Matteo Gabbia rinnovo Maldini Massara
Matteo Gabbia (acmilan.com)

Rinnovo importante in casa Milan. I rossoneri – attraverso i propri canali ufficiali – hanno annunciato il prolungamento dell’accordo con Matteo Gabbia. Il difensore classe 1999, vera rivelazione di questa parte di stagione, si è legato al club fino al 30 giugno 2024.

Una notizia davvero positiva, nell’aria da qualche giorno, che certifica l’importanza dei giovani all’interno del progetto rossonero: Gabbia è, infatti, uno dei fiori all’occhiello della Primavera che sta crescendo giorno dopo giorno.
Il Milan, nonostante le tante richieste provenienti da tutta Italia, lo scorso gennaio aveva deciso di tenersi stretto il suo giovane calciatore. Scelta, che sembrava un azzardo per la crescita di Gabbia, visto l’acquisto di Kjaer ma la tanto attesa opportunità è puntualmente arrivata il 17 febbraio scorso, in occasione del match contro il Torino. Il danese – come tutti vi ricorderete – si fa male nei minuti finali del primo tempo e il rifiuto di Musacchio a subentrare, per via di un indurimento al polpaccio, spingono Pioli a gettare nella mischia il giovane classe 1999, che accanto a Romagnoli, disputerà, poi, un ottimo secondo tempo.

LEGGI ANCHE: INFORTUNIO DONNARUMMA: GIGIO SI ALLENA ANCORA A PARTE

Gabbia non si ferma

Gabbia Matteo
Matteo Gabbia (©Getty Images)

Gabbia riesce a così sfruttare al meglio l’occasione avuta ma la volontà è quella di non fermarsi per diventare un protagonista assoluto con i colori rossoneri. La strada è davvero quella giusta e lo dimostra l’ottima prova contro la Fiorentina, nella sua prima gara da titolare. Ora potrebbe arrivare la sua terza partita consecutiva, domenica alle 12.30 contro il Genoa.
Gabbia corre davvero veloce e la voglia di festeggiare al meglio il rinnovo è davvero tanta.

LEGGI ANCHE: ROMAGNOLI: “STRANO GIOCARE A PORTE CHIUSE. CI MANCHERANNO I TIFOSI”