Home Calciomercato Milan Milan, si ripartirà da Ibrahimovic: Elliott vuole il suo rinnovo

Milan, si ripartirà da Ibrahimovic: Elliott vuole il suo rinnovo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00

Milan, sarà ancora in rossonero il futuro di Zlatan Ibrahimovic: come riferisce Tuttosport, Elliott Management Corporation ha infatti deciso di rinnovargli il contratto a prescindere da qualsiasi esito finale. 

Ibrahimovic Fiorentina Milan
Zlatan Ibrahimovic in Fiorentina-Milan (©Getty Images)

In un Milan ufficialmente spaccato, almeno su un discorso ben preciso sembrerebbe esserci unità di intenti: ovvero Zlatan Ibrahimovic. Come infatti riferisce Tuttosport oggi in edicola, a prescindere dal futuro allenatore e tutte le possibili rivoluzioni, si ripartirà dal fuoriclasse svedese per il futuro.

Elliott Management Corporation, quindi, è pronto a rinnovare il contratto in scadenza a giugno. Servirebbe la Champions League per farlo scattare automaticamente, ma la proprietà è pronta ad agire indipendentemente da questo risultati.

Milan, si proseguirà con Ibrahimovic

Del resto Ibra sta bene fisicamente e ha dimostrato ancor di poterà fare la differenza. Sia nello spogliatoi con la sua leadership con cui ha rilanciato singoli e intera squadra, sia in campo dove ha dimostrato di poter spostare ancora gli equilibri a suon di prestazioni.

Si andrà avanti col campione di Malmo quindi, malgrado questo vada dritto verso le 39 primavere. Sarà pertanto assecondata la volontà di Zvonimir Boban che proprio stamattina si è pronunciato positivamente su Ibrahimovic.

“Tutti vedono l’impatto che Zlatan ha avuto. E’ un giocatore speciale, e non credo ci siano dubbi che dovremmo affrontare già oggi un possibile rinnovo per la prossima stagione, al di là del risultato finale della squadra”, ha infatti riferito il Cfo rossonero.

Il prolungamento contrattuale, come da accordi al momento della firma, sarà di un anno. Un atto doveroso considerando come Ibrahimovic abbia stravolto il Milan col suo solo arrivo. Lo svedese ha infatti ridato un’anima all’intera squadra, valorizzando giocatori un tempo depressi e trascinando i nuovi verso traguardi strepitosi. Ante Rebic, in tal senso, è il più grande esempio.

LEGGI ANCHE: MILAN, GIA’ DECISO IL FUTURO DI THEO HERNANDEZ