Milan, Boban: “Ibrahimovic, vogliamo il rinnovo. Begovic-Kjaer potrebbero restare”

Milan, Zvonimir Boban si pronuncia anche sul prossimo mercato estivo. Il Cfo rossonero si è espresso sul rinnovo di Zlatan Ibrahimovic e sulle permanenze di Asmir Begovic e Simon Kjaer. 

ultime notizie milan in tempo reale
Frederic Massara, Zvonimir Boban e Paolo Maldini (foto acmilan.com)

Milan, c’è spazio anche per qualche rapida parentesi di mercato nella vulcanica intervista di Zvonimir Boban a La Gazzetta dello Sport. Oltre agli attacchi a Ivan Gazidis e la pretesa di un chiarimento con Elliott Management Corporation, il Cfo milanista si è espresso anche sul futuro di Zlatan Ibrahimovic e non solo.

Ecco quanto riferito sul fuoriclasse svedese: “Tutti vedono l’impatto che Zlatan ha avuto. E’ un giocatore speciale, e non credo ci siano dubbi che dovremmo affrontare già oggi un possibile rinnovo per la prossima stagione, al di là del risultato finale della squadra”. 

Milan, possibili conferme per Ibrahimovic, Begovic e Kjaer

Boban poi svela anche un divertente retroscena: “L’ha chiamato prima Paolo e poi ho continuato io anche per il fatto della lingua e il carattere balcanico che abbiamo. E’ stato divertente quando mi ha chiamato verso le 10 di sera per la vigilia di Natale dicendo: “Boban, congratulazioni al milan, avete preso Ibrahimovic. Buon Natale e a presto”. Comunque, l’ok di Londra è arrivato quasi subito. Speriamo di poter andare avanti”. 

Possibile, inoltre, che rimangano in rossonero anche Asmir Begovic e Simon Kjaer: “Niente da aggiungere a quello che abbiamo visto in campo. Sono giocatori di esperienza che hanno reso più solido il Milan, è probabile che lo possano fare anche nelle prossime stagioni”.

Perché la chiave vincente, come evidenzia fiero il dirigente milanista, è un mix vincente tra la gioventù richiesta ma anche l’inevitabile esperienza a certi livelli: “Ci è stato chiesto di ringiovanire la rosa e l’abbiamo fatto ma sostenendo sempre che ci vuole il giusto mix tra gioventù ed esperienza. Il mercato invernale ha dimostrato che avevamo ragione, basta vedere come i giovani siano cresciuti in breve tempo”. 

LEGGI ANCHE: SORPRESA SUSO, LO SPAGNOLO TORNA IN ITALIA