Boban-Milan, l’annuncio tarda ad arrivare: i motivi 

Zvonimir Boban e il Milan: l’addio è ormai certo e certificato, eppure l’annuncio della separazione tarda ad arrivare. C’è un motivo ben preciso. Ecco cosa sta succedendo in casa rossonera. 

Zvonimir Boban
Zvonimir Boban (©Getty Images)

Zvonimir Boban e il Milan, confermato ma l’annuncio stenta ad arrivare. Perché? Come riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, l’ufficialità non arriva non perché ci potrebbe essere un ripensamento tra le parti, piuttosto perché va ancora studiata una formula che definisca l’addio tra le parti.

Il Cfo, infatti, ritiene di aver agito nel rispetto dei vincoli contrattuali. Sostiene che rilasciare quell’intervista, in cui denunciava l’invasione di campo dell’Ad Ivan Gazidis, rientrasse nelle sue facoltà. In questo modo il dirigente croato avrebbe motivi validi per separarsi dal club e vedersi riconosciuta una buonuscita. Ma oltre a una questione economica è innanzitutto una questione di principio.

Dall’altra parte, invece, la proprietà sostiene che si possa arrivare a un licenziamento vero e proprio con interruzione unilaterale da parte della società. Secondo Elliott, dopo quanto accaduto, ci può essere un allontanamento per giusta causa e i legali del fondo sono a lavoro. La famiglia Singer si appella si due fattori: un’intervista rilasciata senza autorizzazione e il danno di immagine fatto al club.

Le giornate ora proseguono, non arriva nessun comunicato e così Boban ci sarà regolarmente per la gara di domenica pomeriggio contro il Genoa. Non serviranno incontri e confronti tra le parti: ognuno ha una posizione ben definita. Ora è in atto un vero e proprio braccio di ferro tra le parti. Adesso si attende solo un comunicato scritto che attesti la fine del rapporto. Ma il punto, ora, è cosa ci sarà scritto nel testo quando questo giungerà.

LEGGI ANCHE: CORONAVIRUS, CAMBIANO LE REGOLE A MILANELLO