Milan, Boban licenziato. Filtra la decisione di Maldini 

Milan, Zvonimir Boban licenziato: lo conferma anche il Corriere della Sera oggi in edicola. E sembrerebbe esserci intanto la decisione finale di Paolo Maldini. 

Maldini, Boban e Pioli a Milanello
Maldini, Boban e Pioli a Milanello (Foto AC Milan)

Milan, Zvonimir Boban licenziato: lo conferma anche il Corriere della Sera oggi in edicola. Come riferisce il quotidiano, mancava solo l’atto formale ed ora questo è arrivato. Così dopo soli otto mesi, il dirigente croato lascia il Diavolo e l’incarico di chief football officier.

Ma che si fosse ai titoli di coda – riferisce il quotidiano – lo si era capito già ieri quando a Milanello aveva presenziato il solo Ad Ivan Gazidis. Assente, oltre ovviamente Boban, anche Paolo Maldini e Frederic Massara. Solo l’amministratore delegato, a riprova del fatto che il Milan adesso è unicamente nelle sue mani.

La proprietà è stata chiarissima nei giorni scorsi: massima fiducia nei suoi confronti, ma serve un salto e un passo in avanti nella gestione complessiva del club. Per quanto riguarda invece Maldini, l’ex capitano non ha ancora deciso il da farsi ma l’ipotesi più probabile è una permanenza fino a fine stagione per il bene del proprio club.

In tutto questo – sottolinea il CorSera – va sottolineata più volte la professionalità di Stefano Pioli. Il quale, nel pieno di questo terremoto interno, continua ad andare per la sua strada pensando solo e soltanto al campo e alla squadra. Il quale non si lamenta nemmeno con gli amici della situazione creatasi anche nei suoi riguardi. Perché sa che l’ombra di Ralf Rangnick è già a Milanello, e solo una qualificazione europea potrebbe forse cambiare qualcosa.

LEGGI ANCHE: PIOLI, DECISIONE INEDITA PER MILAN-GENOA A PORTE CHIUSE