Gazzetta – Serie A a porte chiuse: i club perdono 20 milioni

L’emergenza Coronavirus avrà effetti deleteri per le casse dei club di Serie A, in particolare per incassi da stadio e diritti tv.

Stadio Giuseppe Meazza San Siro
Stadio Giuseppe Meazza – San Siro (©Getty Images)

Un danno economico davvero enorme. E’ questo che evince dalla ricerca effettuata e pubblicata dalla Gazzetta dello Sport di oggi sugli effetti del Coronavirus sul calcio italiano.

Le prossime partite del campionato di Serie A, almeno fino al 3 aprile, si disputeranno a porte chiuse dopo il Decreto approvato dal Ministero dello Sport.

Per i club della massima serie si parla di perdite complessive da 20 milioni di euro. Colpa della mancata affluenza forzata negli stadi, a partire dai match di domani.

Un mese di stop equivale dunque anche a perdite importanti. Ma non solo: le società calcistiche rischiano anche di avere crolli nei ricavi da diritti televisivi.

L’emergenza Coronavirus potrebbe rallentare la vendita delle partite di calcio in TV, con effetto sulle prossime negoziazioni tra club, Lega ed emittenti. Insomma, oltre alle conseguenze sullo spettacolo, l’emergenza sanitaria colpisce soprattutto la ‘pancia’ delle squadre.

LEGGI ANCHE -> LE ULTIME SU MILAN-GENOA