Boban, possibile ritorno alla FIFA: ma non immediatamente

Zvonimir Boban e il Milan si sono detti addio pochi giorni fa, adesso già si parla del futuro del dirigente croato. Tornare alla FIFA è un’opzione, il presidente Gianni Infantino lo ammira.

Zvonimir Boban
Zvonimir Boban (©Getty Images)

Zvonimir Boban da sabato non è più un dirigente del Milan. Il suo contratto è stato risolto, dopo le dichiarazioni molto critiche rilasciate nei confronti di Ivan Gazidis.

Impossibile per lui e l’amministratore delegato continuare a lavorare insieme. Il divorzio è stato inevitabile. Probabilmente anche Paolo Maldini e Frederic Massara lasceranno il club, seppur con tempistiche diverse. Da capire anche se effettivamente si svilupperà una causa legale tra Boban e il club, come trapelato in queste ore.

Per il futuro del dirigente croato si parla già di un possibile ritorno alla FIFA, dove ha lavorato dal 2016 ricoprendo la carica di vicesegretario generale per lo sviluppo del calcio e l’organizzazione delle competizioni. La chiamata di Maldini per farlo tornare al Milan gli fece lasciare la massima istituzione del calcio mondiale.

Il presidente Gianni Infantino lo stima molto e lo riaccoglierebbe a braccia aperte. Tuttavia, Boban non sembra intenzionato a fare ritorno immediato alla FIFA. Vuole prendersi del tempo prima di riprendere un’esperienza dirigenziale. L’avventura manageriale al Milan è stata ricca di stress e tensioni. Zvone preferisce fare una pausa, poi valuterà dove proseguire la propria carriera dirigenziale.

LEGGI ANCHE -> Paquetà resta a guardare: Pioli preferisce Bonaventura