Paquetà resta a guardare: Pioli preferisce Bonaventura

Lucas Paquetà sembra ormai fuori dal progetto Milan. Stefano Pioli contro il Genoa lo ha lasciato in panchina nonostante il risultato negativo. In estate l’ex Flamengo è destinato alla cessione.

lucas paqueta
Lucas Paquetà (©Getty Images)

Un Milan veramente deludente quello visto ieri a San Siro contro il Genoa. Prestazione inguardabile da parte della squadra di Stefano Pioli. La sconfitta pesa nella corsa Europa League, dato che adesso il Napoli è sesto con 3 punti di vantaggio.

Il mister rossonero ieri ha proposto la formazione che tutti si attendevano, con l’ormai collaudato modulo 4-2-3-1. Hanno deluso praticamente tutti, però ci si aspettava che una delle sostituzioni riguardasse Lucas Paquetà. Invece, il brasiliano è rimasto in panchina per tutta la partita.

LEGGI ANCHE -> Rangnick al Milan subito? Solo a una condizione

Paquetà-Milan, ultimi mesi assieme?

Quando Pioli ha deciso di cambiare un Hakan Calhanoglu irriconoscibile, ha inserito Giacomo Bonaventura invece dell’ex Flamengo. E nel finale di match ha preferito sostituire il terzino destro titolare Andrea Conti con la sua riserva Davide Calabria, invece di provare a mettere un giocatore di fantasia in campo. Scelta che ha fatto un po’ discutere.

Paquetà è sceso nelle gerarchie dell’allenatore, che evidentemente non lo ritiene adatto al suo progetto tecnico-tattico. Il centrocampista sudamericano non riesce a convincerlo in settimana attraverso gli allenamenti. Probabilmente si sente ormai fuori dalla squadra e sta attendendo l’estate per essere ceduto.

Da professionista è chiamato a dare sempre il massimo, però la sensazione è che Paquetà sia quasi un corpo estraneo alla squadra. A gennaio aveva smentito di aver avuto un problema di depressione, ma che il suo umore non sia dei migliori è evidente.

In questa situazione ci sono delle sue responsabilità, dato che quando è sceso in campo raramente ha convinto in questa stagione. Vero anche che Pioli a volte avrebbe potuto dargli maggiore fiducia, però sta anche al giocatore guadagnarsela con il lavoro e il giusto atteggiamento.

LEGGI ANCHE -> Stadio Milan-Inter, Scaroni: “Settimana prossima incontro decisivo”