Rangnick al Milan subito? Solo a una condizione

L’arrivo di Ralf Rangnick al Milan può essere anticipato, ma serve che si verifichi una condizione specifica. Altrimenti sarà tutto posticipato a giugno.

Ralf Rangnick AC Milan
Ralf Rangnick (©Getty Images)

Da tempo si parla del probabile arrivo al Milan di Ralf Rangnick per ricoprire il ruolo di allenatore-manager. Un modello diffuso in Premier League e che Ivan Gazidis, per tanti anni all’Arsenal, vorrebbe portare anche in Italia.

Zvonimir Boban ha rivelato che un accordo con il tedesco esiste da dicembre. Il fatto di non essere stato messo al corrente dell’operazione dall’amministratore delegato ha generato una rottura insanabile. Il dirigente croato ha recentemente lasciato il club. Anche Paolo Maldini e Frederic Massara dovrebbero andarsene a fine stagione.

Se Maldini lascia, può arrivare Rangnick già ora

La smentita dell’attuale Head of Sport della Red Bull non è servita a placare i rumors. L’approdo di Rangnick al Milan viene dato ormai per scontato. In Inghilterra lasciano ancora aperta la possibilità di un trasferimento al Manchester United, però l’opzione rossonera rimane quella maggiormente quotata. La conferma di Boban sul suo arrivo dice molto.

Il quotidiano Tuttosport spiega che Rangnick potrebbe anche arrivare immediatamente a Milano. Ma solamente a una condizione. Se Maldini e Massara dovessero lasciare subito il club, allora lui potrebbe cominciare subito a lavorare nell’area tecnica milanista. È un’ipotesi difficile, per adesso. I due attuali dirigenti rossoneri sembrano propendi ad andarsene solamente al termine della stagione e non ora.

Inoltre, va considerato che il 61enne tedesco ha un contratto con la Red Bull e serve liberarlo. Il colosso austriaco potrebbe non rendere facile la risoluzione contrattuale immediata. In questo momento c’è parecchia confusione al Milan e lo scenario può mutare nei prossimi giorni. Approfittando anche della possibile sospensione del campionato, Gazidis potrebbe spingere per rivoluzionare subito l’area tecnico-sportiva.

LEGGI ANCHE -> Stadio Milan-Inter, Scaroni: “Settimana prossima incontro decisivo”