CorSera – Boban contrario al licenziamento per giusta causa

Zvonimir Boban non è concorde sulla posizione del club rossonero di licenziarlo per giusta causa. Possibile si ricorra agli avvocati.

Zvonimir Boban
Zvonimir Boban (©Getty Images)

Zvonimir Boban non ci sta. L’ormai ex dirigente del Milan ha visto finire anzitempo la sua avventura manageriale in rossonero, per le decisioni della proprietà.

Boban è stato licenziato, per via di un’intervista mal digerita dall’amministratore delegato Ivan Gazidis. Il dirigente sudafricano ha usato il pugno duro, visto che i rapporti tra le parti erano già decisamente freddi e distaccati.

Il problema, sollevato dal Corriere della Sera, è che Boban rifiuta il licenziamento per giusta causa. Il croato non ammette di aver rilasciato l’intervista senza permesso, avendo lui stesso compiti da responsabile della comunicazione.

LEGGI ANCHE -> PIOLI HA SCELTO: NON SI DIMETTE

Il croato agirà dunque per vie legali. Possibile che vengano sguinzagliati gli avvocati per dirimere la questione tra Boban e lo stato maggiore del Milan.

Una questione che terminerà nel modo più amaro possibile. Anche per il club rossonero, costretto a duellare legalmente con uno dei suoi migliori calciatori degli anni ’90.

Ora si attende la decisione di Paolo Maldini. L’attuale direttore dell’area tecnica sta ragionando su un addio, visto che i suoi progetti non collimano con quelli di Gazidis.

LEGGI ANCHE -> MILAN, DIFFICILE IL RITORNO DI THIAGO SILVA