Upamecano, il Milan ci riprova: la strategia

Il Milan torna con forza su Dayot Upamecano, difensore centrale francese del Lipsia. Un affare stavolta possibile!

Dayot Upamecano
Dayot Upamecano (©Getty Images)

Il Milan non molla: vuole Dayot Upamecano come prossimo rinforzo per la difesa. Il francese è un obiettivo nuovamente concreto.

Secondo Calciomercato.com, Upamecano può seriamente tornare di moda. Il Milan difficilmente tratterrà nella prossima stagione due difensori come Mateo Musacchio e Simon Kjaer, e pure il ‘desaparecido’ Leo Duarte rischia il taglio.

Upamecano al momento è uno dei centrali più interessanti d’Europa, tanto che viene valutato non meno di 50 milioni di euro. Ma il Milan sta preparando la strategia per convincere sia il Lipsia che lo stesso giovane difensore.

LEGGI ANCHE -> PIOLI, FUTURO DA VALUTARE: SPUNTA UNA CLAUSOLA

Milan, il piano per Upamecano: ingaggio alto e… Rangnick!

La strategia del Milan si baserà soprattutto su un dato. Il contratto attuale di Upamecano con il Lipsia è in scadenza a giugno 2021.

Senza un rinnovo a breve termine, i tedeschi saranno costretti a cedere lo stopper classe ’98 al miglior offerente, magari durante la sessione estiva di mercato.

Il Milan ci proverà, con cifre sicuramente più alla portata vista la prossima scadenza contrattuale. Ed è pronto ad alzare la posta sull’ingaggio, proponendo almeno 3 milioni netti all’anno al giovane Upamecano.

Altra carta da spendere potrebbe essere Ralf Rangnick. Il tecnico-dirigente tedesco è ufficialmente lo scopritore di Upamecano (lo portò da giovanissimo a Salisburgo) e potrebbe convincerlo ad accettare la proposta del Milan, sempre se sarà lui il prossimo allenatore rossonero.

Anche Ivan Gazidis è molto attratto da questa possibile operazione in entrata. Upamecano ha tutti i crismi per entrare nel progetto futuro del Milan: giovane, di prospettiva, non esageratamente costoso per cartellino e stipendio annuale.

Se dovessero essere confermate alcune cessioni del reparto difensivo, il Milan proverà il piano d’assalto per l’ex Salisburgo.

LEGGI ANCHE -> MILAN, DUE NOMI PER RIMPIAZZARE DONNARUMMA