Milan, 10 allenatori negli ultimi 7 anni: media da squadra salvezza

Milan, da Massimiliano Allegri nel 2014 a Stefano Pioli in bilico oggi: sono già 10 i tecnici cambiati in quest’arco temporale. Spunta un dato inquietante pari solo alle squadre che lottano per non retrocedere. 

Massimiliano Allegri Vincenzo Montella
Massimiliano Allegri con Vincenzo Montella (©Getty Images)

Dieci allenatori diversi dalla stagione 2013/14 in poi. Come evidenzia il CorSport oggi in edicola, il Milan è l’unica squadra tra le big di Serie A ad aver cambiato così tanti tecnici nel suddetto arco temporale.

E ora la storia si ripete. Perché tranne ribaltoni o colpi di scena, tutto lascia pensare a un addio di Stefano Pioli per l’approdo dell’enigmatico Ralf Rangnick scelto dall’Ad Ivan Gazidis. Si tratterebbe nel caso dell’ennesimo ribaltone da sette anni a questa parte, con i quali, nonostante tutto, la Champions comunque non si è mai più rivista.

L’ultima volta fu nel 2013. Poi seguì l’esonero di Massimiliano Allegri dando il via una serie di staffette che hanno portato in panchina altri nove tecnici. Nessuno, tuttavia, è riuscito nell’impresa. Chi ci è arrivato più vicino, sfiorandola quasi, è stato soltanto Gennaro Gattuso arrivato a giocarsi il quarto posto un anno fa fino all’ultimissima giornata.

Il Diavolo, con questa media da mangia allenatori, è nel frattempo al quarto posto in classifica in questa speciale classifica. Sul podio si vedono Genoa, Udinese e Brescia con rispettivamente 11, 12 e 20 tenici alternatisi nello stesso periodo di tempo. Dunque il Milan ha la stessa media di esoneri di squadre che ogni anno lottano per la salvezza, ma con un monte ingaggi nettamente inferiore a quello milanista.

Il peccato originale – evidenzia il quotidiano – risale al 25 gennaio 2014 quando fu licenziato Allegri dopo una brutta sconfitta a Sassuolo. Fu sostituito da Mauro Tassotti come allenatore ad interim prima dell’approdo di Clarence Seedorf. Poi è toccato a Filippo Inzaghi durato soltanto una stagione, Sinisa Mihajlovic con altrettanta durata e Christian Brocchi in carica solo 72 giorni.

Col cambio proprietà fu la volta di Vincenzo Montella, col quale è arrivato quanto meno l’ultimo trofeo rossonero con la Supercoppa italiana del 2016. L’anno successivo è stato il turno di Gattuso, poi sostituito da Marco Giampaolo a sua volta rimpiazzato da Pioli. Rangnick spezzerà la maledizione o sarà l’ennesima vittima?

LEGGI ANCHE: LA FOLLIA DI RANGNICK: ECCO COSA FA AI SUOI GIOCATORI