Tuttosport – Milan, nuovi contatti con Rangnick: rebus sul ruolo

Ralf Rangnick rimane nel mirino di Ivan Gazidis ed Elliott Management Corporation per il nuovo progetto Milan. C’è incertezza sull’eventuale ruolo che ricoprirà, se dovesse accettare l’offerta.

Ralf Rangnick
Ralf Rangnick (©Getty Images)

I contatti tra Ivan Gazidis e Ralf Rangnick vanno avanti. L’amministratore delegato del Milan vuole incassare il sì definitivo del tedesco per programmare assieme a lui il rilancio del club.

Oggi il quotidiano Tuttosport spiega che nell’ultimo weekend le parti si sono aggiornate in una conference call. L’attuale Head of Sport and Development Soccer della Red Bull ha avuto rassicurazioni sul budget a disposizione. Il fatto che a dicembre Gordon Singer abbia voluto incontrarlo direttamente testimonia la volontà del fondo Elliott Management Corporation di puntare su di lui.

LEGGI ANCHE -> QUANDO RANGNICK VOLEVA RONALDO ALLO STOCCARDA: IL RACCONTO

Milan, Rangnick allenatore o dirigente?

Rangnick è ritenuto adatto al progetto della proprietà americana e di Gazidis, che vogliono puntare su giovani giocatori da valorizzare. La crescita di Salisburgo e Lipsia ha lui come grande artefice, visto che individuato tanti talenti che si sono dimostrati di ottimo livello. Prima ancora aveva fatto buone cose anche all’Hoffenheim. Approdare in una realtà come il Milan rappresenterebbe una grande sfida per lui.

Oggi Tuttosport spiega che c’è incertezza sul ruolo che Rangnick andrebbe a ricoprire. Inizialmente l’idea era quello di assegnarli la panchina con il duo Moncada-Almstad come collaboratori per il calciomercato. In seguito è emersa la possibilità di fargli fare solamente il dirigente, facendo allenare la squadra a un altro tecnico.

Molto può dipendere dalla piega che prenderà l’attuale stagione. Se la Serie A non dovesse concludersi, Rangnick avrebbe il tempo per insediarsi in panchina e programmare la rinascita del Milan. Se l’annata dovesse protrarsi fino a luglio con il mercato allungato, il tedesco potrebbe svolgere solamente l’incarico di dirigente. Sarebbe il direttore tecnico al posto di Paolo Maldini. L’allenatore sarebbe un altro, forse lo stesso Stefano Pioli.

Gazidis è in contatto costane con l’attuale Head of Sport and Development Soccer della Red Bull. Spera di ottenere presto il suo sì, altrimenti dovrà fare scelte diverse per il futuro del Milan.

LEGGI ANCHE -> THEO HERNANDEZ DEVE CONFERMARSI AL MILAN: PARLA L’AGENTE