Romagnoli legato al Milan, ma vuole capire il progetto

Alessio Romagnoli ha un futuro ancora incerto. Nonostante sia il capitano del Milan, vuole conoscere bene i piani del club per decidere se restare o meno.

Alessio Romagnoli
Alessio Romagnoli (©Getty Images)

C’è grande incertezza sul futuro del Milan, il nuovo progetto deve ancora essere delineato. Sicuramente ci sarà un abbassamento dei costi e l’arrivo di alcuni giovani, ma bisogna capire quali giocatori verranno confermati e quali partiranno.

Tra coloro che vengono considerati in dubbio c’è anche Alessio Romagnoli. Il capitano rossonero è in squadra dal 2015, quando Sinisa Mihajlovic convinse Adriano Galliani e Silvio Berlusconi a investire 25 milioni di euro per strapparlo alla Roma. Un investimento oneroso per un giocatore che si era affacciato da poco alla Serie A, ma oggi il valore è certamente superiore a quella cifra.

Il Corriere dello Sport spiega che Romagnoli è legato al Milan, ma a fine stagione valuterà il proprio futuro in base al progetto del club. In passato i dirigenti rossoneri hanno rifiutato più offerte arrivate per lui. Bisognerà vedere cosa succederà nel prossimo mercato estivo. Il contratto del capitano scade a giugno 2022 e l’ingaggio da lui percepito è di circa 3,5 milioni netti annui.

Mino Raiola è l’agente del giocatore ed è risaputo che non ha fiducia nel progetto Milan. Probabilmente ha già qualche contatto per sondare la possibilità di un trasferimento del 25enne difensore centrale nato ad Anzio. Le proposte non mancheranno. In Premier League e Liga ci sono squadre a cui piace parecchio.

LEGGI ANCHE -> DONNARUMMA, LE STRATEGIE DI RAIOLA E DEL MILAN