Home Milan News Ibrahimovic e quella promessa: “Se non sarò utile, andrò via”

Ibrahimovic e quella promessa: “Se non sarò utile, andrò via”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:05

Ibrahimovic potrebbe mantenere la dolorosa promessa fatta all’ambiente Milan quando fu presentato, nel giorno del suo arrivo.

Zlatan Ibrahimovic Milan
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

I media nazionali sembrano ormai sicuri: Zlatan Ibrahimovic lascerà il Milan a fine stagione, quando scadrà il suo contratto semestrale.

Niente rinnovo per Ibra, una scelta dolorosa fatta per diverse motivazioni: un progetto che non lo vede più centrale, una squadra poco competitiva, un risparmio inevitabile sul monte-ingaggi.

Insomma l’Ibrahimovic-bis, secondo quanto riportato da Sportmediaset, è destinato a terminare prima di subito. Nonostante lo svedese sia l’uomo in grado di dare nuova linfa al club.

LEGGI ANCHE -> DUMFRIES IDEA PER LA FASCIA DEL MILAN

Ibrahimovic manterrà la promessa fatta nel giorno della sua prima conferenza stampa, a gennaio scorso: “Sono un calciatore come tutti gli altri. Ho scelto di tornare al Milan per giocare e dare una mano. Ma verrò valutato. Se Zlatan non sarà utile alla squadra allora cambierà aria”.

Parole che oggigiorno appaiono mera realtà. Ibrahimovic difficilmente si sentirà ancora utile al Milan che verrà. Una squadra composta da giovani promesse e con stipendi sotto ai 2,5 milioni annui.

Mino Raiola addirittura è già al lavoro per valutare altre destinazioni, sia per lui che per Mario Balotelli. Anche l’ex rossonero lascerà Brescia. Due belle gatte da pelare per il noto agente italo-olandese.

LEGGI ANCHE -> RANGNICK VERSO IL MILAN: LE ULTIMISSIME!