Home Milan News Albertini chiarisce: “Non ho litigato con Inzaghi, ma serve riflettere”

Albertini chiarisce: “Non ho litigato con Inzaghi, ma serve riflettere”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:44

Demetrio Albertini spiega il suo sfogo nei confronti di Filippo Inzaghi per le dichiarazioni dell’allenatore del Benevento sulla ripresa della stagione.

Demetrio Albertini
Demetrio Albertini (©Getty Images)

Nella giornata di ieri aveva fatto discutere l’attacco di Demetrio Albertini a Filippo Inzaghi su Instagram. L’ex centrocampista aveva praticamente dato dell’ignorante all’allenatore del Benevento per aver detto di voler finire il campionato, anche a luglio.

Albertini nell’intervista concessa oggi a La Gazzetta dello Sport ha spiegato la propria posizione: «Non ho litigato, siamo amici e con Pippo non ho problemi. Ma mi dà fastidio che si pensi che se non ripartiamo c’è sotto qualcosa. La priorità è la salute. Anche io vorrei che si tornasse a giocare, anche io vorrei uscire di casa, oggi, anzi ieri. Ma se uno pensa al convoglio tragico di Bergamo non può non concordare che il primo dovere è riflettere. Anche io come tutti ho perso qualcuno che conoscevo. I social sono spesso una questione di pancia, volevo esprimere il mio dissenso con certe frasi. Comunque, entro aprile dovremo capire se giocare o congelare».

Demetrio ha avuto modo di esporre il proprio pensiero in maniera più articolata nella giornata odierna. Non voleva essere offensivo nei confronti di Inzaghi, però a suo avviso la salute delle persone deve venire prima di ogni ragionamento sul calcio. Una posizione condivisa da molti, anche se è normale che qualcuno speri in una ripresa di campionati e coppe, ovviamente solo in condizioni di assoluta sicurezza e senza forzature.

LEGGI ANCHE -> VAN BASTEN AMMETTE: “OGGI IL MILAN LOTTA PER SOPRAVVIVERE”