Gazzetta – Milan, Romagnoli rinnoverà. Pronto il muro con Gabbia

Milan, la nuova coppia difensiva sarà composta da Alessio Romagnoli e Mattia Gabbia. Come infatti riferisce La Gazzetta dello Sport, è pronta una sorpresa in casa Diavolo. 

Alessio Romagnoli e Matteo Gabbia (©Getty Images)

Alessio Romagnoli rinnoverà col Milan, così da diventare sempre più bandiera rossonera. Lo assicura La Gazzetta dello Sport oggi in edicola. Malgrado l’ennesima rivoluzione in vista e i vari addii pesanti, il difensore milanista non rientrerà tra questi secondo il quotidiano.

Il capitano – si legge – sarà piuttosto il riferimento del Diavolo per tante altre stagioni. Perché il suo rinnovo, in scadenza nel 2022, è una priorità della società che non intende ripetere quanto sta accadendo con Gianluigi Donnarumma.

Milan, cercasi spalla di Romagnoli

Così ci sarebbe già pronta una nuova offerta contrattuale. Proposta che l’atleta, per il ruolo che ricopre e per l’amore per il club, nonostante tutto, sarebbe disposto ad accettare. E in un Milan destinato a salutare Donnarumma e Zlatan Ibrahimovic, Romagnoli è destinato a diventare sempre più il leader riconosciuto.

Adesso bisognerà trovarsi solo un compagno di reparto ideale, e tutte le strade sembrano portare a Matteo Gabbia. Mateo Musacchio e Simon Kjaer, infatti, hanno dato garanzie ma non al 100% ed entrambi hanno un’età piuttosto avanzata. Il giovane rossonero, invece, ha tutte le caratteristiche per diventare un uomo del futuro per la società lombarda.

E’ inoltre da cinque anni che la dirigenza cerca una spalla all’altezza per Romagnoli. Tutti bocciati. Dalle meteore Rodrigo Ely o Gustavo Gomez, ai difensori di grande personalità ma a fine carriera come Alex e Philippe Mexes, passando per centrali navigati ma incostanti come Gabriel Paletta e Cristian Zapata.

Leonardo Bonucci è invece andato via dopo appena un anno, mentre la traiettoria di Mattia Caldara non è andata come avremmo immaginato. Dunque ecco che tutto sembra convergere per la soluzione interna. Gabbia, promosso nelle tre apparizioni, potrebbe essere l’uomo giusto al momento giusto.

LEGGI ANCHE: PERCHE’ CEDERE BONAVENTURA E’ UN ERRORE