Home Milan News Theo Hernandez supera Lucas: ora è il fratello più famoso 

Theo Hernandez supera Lucas: ora è il fratello più famoso 

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:00

Milan, Theo Hernandez vince la sfida in famiglia. Dopo anni a rincorrere il fratello Lucas campione del mondo, ora è il talento rossonero il più noto e stimato nel mondo del calcio. Ecco le due traiettorie. 

Theo Hernandez (©Getty Images)

Theo Hernandez supera Lucas Hernandez. Come infatti evidenzia La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, oggi è l’esterno del Milan il fratello più famoso dei due. Dopo aver passato gli ultimi anni a rincorrere, l’ex Real Madrid ha raggiunto e superato il fratello maggiore in notorietà e non solo.

Difensore centrale e all’occorrenza anche terzino sinistro, Hernandez senior si laureava campione del mondo due anni fa con la Francia e diventava l’acquisto più costoso della Bundesliga. 80 milioni di euro: questa la cifra spesa dal Bayern Monaco per assicurarsi il classe 96. “E’ il migliore difensore della Liga”, raccontò Karl-Heinz Rummenigge alla presentazione sul talento in arrivo dall’Atlético Madrid.

Theo e Lucas Hernandez, traiettorie differenti

Negli stessi giorni, a Ibiza, Theo incontrava invece Paolo Maldini e si apprestava a diventare un nuovo giocatore rossonero. Elliott lo paga 20 milioni: un quarto del prezzo di Lucas. Tuttavia l’ascesa e immediata e lo si percepisce già in estate, quando segna un gol al Novara nella prima partitella estiva e dalla quale poi non si è mai più fermato.

L’ex galactico si rivela così un terzino-goleador, trovandosi dietro al solo Ante Rebic che l’attaccante lo fa proprio di mestiere. Ed il pezzo, a distanza di nemmeno un anno, è già schizzato superando anche il doppio. “Dovrà diventare uno dei migliori al mondo”, richiese Maldini nel giorno della presentazione. E se il buongiorno si vede dal mattino, siamo sulla strada giusta.

I destini si sono così incrociati. Perché mentre il piccolo Hernandez diventava la rivelazione in casa Diavolo, il più grande invece si avviava verso una discesa causa un infortunio al ginocchio per il quale non si è più ritrovato: soltanto 7 partite da titolare in Bundesliga, due in Champions.

Un altro infortunio, stavolta alla caviglia, lo tiene invece fuori in autunno. Ma l’inserimento, proprio in generale, non riesce. Tanto che a Monaco – rivela il giornale – la critica e i tifosi si chiedono se non abbiano preso l’Hernandez sbagliato considerando lo scenario attuale. Uno non riesce più a incidere, l’altro trascina la sua nuova squadra con una semplicità disarmante. E il Milan se lo gode e tiene stretto.

LEGGI ANCHE: GAZZETTA – MILAN, ROMAGNOLI HA DECISO