“Se perdevi in squadra con Ibrahimovic eri morto”: la rivelazione

La rivelazione di un compagno di squadra di Zlatan Ibrahimovic. La testimonianza di quanto Ibra tenga anche alle partitelle.

Zlatan Ibrahimovic Milan nocerino
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Che Zlatan Ibrahimovic fosse un leader, un calciatore sempre competitivo e pronto a tutto lo si sapeva da tempo. Ma arrivano anche testimonianze interessanti di conferma.

Luke Shaw, terzino inglese, ha diviso lo spogliatoio con Ibra nel Manchester United. E dalle sua parole arrivano conferme sul carattere davvero unico ed a tratti scomodo.

Ibrahimovic è un vincitore nato – ha detto Shaw in una diretta su Twitch – Ci teneva anche nelle partitelle d’allenamento, se non vincevi quando giocavi nella sua squadra eri morto, non potevi abbassare la concentrazione. Faceva la differenza in squadra, possono confermarlo tutti”.

Zlatan ha fatto la sua solita figura da leader carismatico e mai domo anche in Inghilterra dunque. E Shaw parla di quanto sia stato utile a Manchester: “Un pazzo, faceva battute ma subito dopo alzava la concentrazione. Era quello che ci serviva. Il suo infortunio grave al ginocchio fu uno shock per tutti”.

LEGGI ANCHE -> MUSACCHIO: “VOGLIO RESTARE AL MILAN”