Galliani: “Shevchenko-Chelsea, la verità. Guardiola? Ci provai”

Adriano Galliani torna a parlare del trasferimento di Andriy Shevchenko dal Milan al Chelsea. Inoltre svela di aver fatto un tentativo per Pep Guardiola.

Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

Adriano Galliani oggi ha rilasciato una bella intervista a Sky Sport. Ha affrontato più temi riguardanti la sua esperienza al Milan. Sono emersi diversi aneddoti interessanti.

Ad esempio, l’ex amministratore delegato rossonero ha spiegato il motivo della cessione di Andriy Shevchenko al Chelsea nell’estate 2016: «Sheva non è stato venduto dal Milan, è lui che ha voluto andare a Londra. È stata una sua decisione, non mia né del presidente Berlusconi. Abbiamo provato fino all’ultimo a convincerlo a restare, ma non c’è stato niente da fare».

In realtà, già ai tempi era emersa tale versione. Shevchenko voleva trasferirsi in Inghilterra e decise di accettare l’offerta del Chelsea di Roman Abramovich. A Londra trovò José Mourinho come allenatore e le cose non andarono bene. Per i Blues si è trattato di un investimento flop.

Galliani ha avuto modo di ribadire che Maurizio Sarri stava per arrivare al Milan, mentre Pep Guardiola è stato contattato senza successo: «Sarri è stato a un passo dal Milan. Pep Guardiola? Non è mai stato vicinissimo: l’ho chiamato qualche volta nel suo anno sabbatico, ci abbiamo provato, ma non è mai stato vicino».

L’attuale allenatore della Juventus era un candidato alla panchina rossonera nell’estate 2015, quando poi arrivò Sinisa Mihajlovic. Sarri, reduce dalla buona esperienza all’Empoli, firmò per il Napoli e fece molto bene prima di andare al Chelsea.

LEGGI ANCHE -> MATTY CASH CONFERMA: “IL MILAN MI VOLEVA”