Milanello, pronte diverse novità per il protocollo anti-coronavirus

Milan, possibile ripresa degli allenamenti per il 4 maggio. Mentre le Istituzioni calcistiche e scientifiche decidono, il club rossonero si è già portato avanti con una serie di modifiche a Milanello per il protocollo anti-coronavirus. 

Centro sportivo Milanello Milan
Centro sportivo Milanello (foto Milan TV)

Milan, possibile ripresa degli allenamenti il 4 maggio. Come infatti riferisce il CorSport oggi in edicola, è attesa per domani un’importante riunione che emetterà un verdetto fondamentale per quanto riguarda questo aspetto.

La commissione medica della FIGC, integrata da medici e scienziati impegnati nella lotta contro il coronavirus, si confronterà ed emetterà un verdetto decisivo sul da farsi. Il tutto sarà poi valutato e analizzato dalle le componenti federali che si rivedranno questo giovedì, ed è atteso anche un parere della Lega Calcio.

Milan, ripresa degli allenamenti il 4 maggio?

Il Milan attende l’esito di questi confronti per ristabilire il contatto definitivo con tutti i propri tesserati. Ma è in attesa di sapere anche se chi è stato finora all’estero dovrà sottoporsi o meno alla quarantena di 14 giorni, oppure se basterà il tampone esplorativo per poterlo subito integrare in gruppo. Del resto sono diversi i giocatori attualmente all’estero: Zlatan Ibrahimovic, Lucas Paquetá, Hakan Calhanoglu, Frank Kessie, Ante Rebic, Simon Kjaer e Rafael Leão.

Detto ciò, già da questa settimana ci potrebbe essere un’importante novità in casa Diavolo. Ovvero gli allenamenti singoli dovrebbero diventare virtualmente collettivi. Stefano Pioli, in collegamento via Skype, monitorerà una serie di sedute contemporanee con lo scopo di condurre i milanisti a una ripresa sempre più graduale e concreta.

Pronte diverse novità a Milanello

Ma sono attese parecchie novità concrete alla base. Il dottor Stefano Mazzoni, medico sociale della società, sta infatti lavorando ininterrottamente per il rientro. Si sta occupando personalmente della gestione straordinaria di Milanello, fondamentale per individuare modalità ed esatta applicazione del protocollo da attuare su 100 persone considerando anche tutti gli operai del centro sportivo.

Il Milan, nel frattempo, anche si è anticipato col lavoro. E’ stata già effettuata la sanificazione della struttura e alcune camere sono state rimodernate radicalmente. Tranne quelle dei fratelli Antonio e Gianluigi Donnarumma, tutte le stanze adesso sono diventate singole. Il quartier generale milanista, inoltre, si sta anche preparando per ospitare un eventuale maxi ritiro prolungato al rientro.

LEGGI ANCHE: MILAN, GIA’ DECISO IL FUTURO DI PIOLI