Gazzetta – Milan, Pioli rimonta: può esserci la conferma 

Milan, risalgono fortemente le quotazioni di Stefano Pioli. Come riferisce La Gazzetta dello Sport, malgrado tutto, il tecnico, alla fine, potrebbe essere riconfermato. Ecco perché. 

Stefano Pioli (©Getty Images)

Milan, controsorpasso di Stefano Pioli. Come infatti riferisce La Gazzetta dello Sport, stanno risalendo prepotentemente le quotazioni dell’attuale tecnico rossonero. La trattativa in stand-by per Ralf Rangnick, e tutte le incertezze del momento, favoriscono infatti il tecnico emiliano come riferisce il quotidiano.

E’ una scalata silenziosa quella che starebbe avvenendo. Perché in un momento delicato come quello che sta attraversando il calcio mondiale, il Milan potrebbe decidere di puntare ancora su quello che ha. Ovvero tecnico e staff compreso, in attesa di giorni più chiari per poi gettare le basi di una nuova rivoluzione.

Milan, risalgono le quotazioni di Pioli

Molti fattori, tra cui anche tanti risultati, propendono a favore di Pioli. Il mister piace ai giocatori, ha dato un’identità ben precisa alla squadra, ha valorizzato di fatto tutta la rosa con le sole eccezioni degli acerbi Lucas Paquetá e Rafael Leão, e tra tutte le difficoltà del caso, ha comunque rilanciato il Diavolo dal suo arrivo.

Inoltre ha un buon rapporto con Zlatan Ibrahimovic, leader per il quale ci sarebbe pronta la conferma nei pieni del club. Ante Rebic si è rilanciato in maniera strepitosa grazie al mister e la media punti è passata da 1.2 a 1.7. E’ inoltre migliorata anche la percentuale di vittorie, passando dal 35% della prima parte al 50% della seconda, e la fase realizzativa è passata 0.9 a partita a 1.7.

Al Milan piace per la sua concretezza e per il profilo cauto, un uomo saggio, capace di fare gruppo e che non esaspera mai i toni. Pioli, tra le altre cose, potrebbe essere confermato proprio per questo motivo: i giocatori sono dalla sua parte. E mentre Rangnick tentenna per il budget e la poca chiarezza sul domani, Elliott potrebbe ripartire dal suo uomo certo. Oltre al sapersi adattare col poco che ha, anche il tempo sembrerebbe giocare a favore del mister nostrano.

LEGGI ANCHE: MAXI GAFFE DI BECKHAM COL MILAN