Milan, Romagnoli deve restare: Gazidis prepara il nuovo contratto

Alessio Romagnoli è uno dei migliori giocatori del Milan e Ivan Gazidis intende blindarlo con un rinnovo di contratto. Non c’è l’idea di cedere il capitano.

Il Milan vuole tenere Romagnoli
Alessio Romagnoli (©Getty Images)

Alessio Romagnoli è capitano e leader del Milan, ma ci sono inevitabili voci di mercato sul suo futuro. Essendo un difensore centrale di ottimo livello, non mancano i sondaggi delle big europee.

Il suo contratto scade a giugno 2022 e dunque il club rossonero è tranquillo ora. Tuttavia, non sarebbe ideale arrivare al 2021 con un l’ex Roma ad un anno dalla scadenza. L’idea del Milan è quella di riuscire a prolungare l’accordo entro i prossimi mesi.

Oggi La Gazzetta dello Sport spiega che Ivan Gazidis non ha intenzione di perdere Romagnoli. Il capitano è ritenuto un elemento importante della squadra e la sua cessione non sarebbe un buon segnale. L’ingaggio è alto (circa 3,5 milioni di euro netti annui), ma c’è margine per trovare un accordo. Anche se ci sarà un tetto agli stipendi, qualche eccezione potrà essere fatta.

Il Corriere dello Sport conferma che il Milan vuole tenere Romagnoli e farne una bandiera. L’idea sarebbe quella di prolungare l’attuale contratto di altri tre anni, portando la scadenza a giugno 2025, con lo stesso ingaggio o leggermente più alto. La trattativa deve ancora entrare nel vivo, il confronto con Mino Raiola dovrà avvenire anche perché ci sono in ballo i rinnovi di Zlatan Ibrahimovic e Gianluigi Donnarumma.

La società rossonera vuole blindare il proprio capitano, respingendo le offerte che arriveranno. In particolare c’è il Barcellona sulle tracce di Romagnoli, ovviamente lusingato dall’interesse dei top club europei. Lui, comunque, sta bene a Milano e non gli dispiacerebbe affatto rimanere.

LEGGI ANCHE -> RINNOVO DONNARUMMA: SPUNTA IL PIANO DEL MILAN