Genoa, Zapata racconta: “Perché ho lasciato il Milan”

Il passaggio al Genoa ha ridato continuità e felicità a Cristian Zapata, che al Milan non era titolare e aveva bisogno di giocare per puntare al Mondiale del Qatar nel 2022.

Zapata sull'addio al Milan
Cristian Zapata (©Getty Images)

È durata sette stagioni l’esperienza al Milan di Cristian Zapata, arrivato nell’estate 2012 e trasferitosi al Genoa nel luglio scorso. In Liguria il difensore centrale classe 1986 ha trovato più spazio.

Intervistato da Radio Caracol, il giocatore colombiano ha motivato il suo trasferimento a Genova: «Al Genoa sto bene, sono molto tranquillo. Ho scelto di trasferirmi qui perché volevo un po’ più spazio, cosa che non trovavo al Milan. Ora sto bene, sono molto contento anche per per la nazionale. Col Genoa ho ancora un anno di contratto e mi trovo molto bene in una squadra con una grande storia nel calcio italiano e in una bella città».

Zapata punta a disputare il Mondiale 2022 in Qatar con la Colombia. Ha bisogno di giocare con costanza per guadagnarsi la convocazione e nel Grifone ciò gli è possibile. Al Milan era ritenuto una riserva e tale status non gli permetteva di avere un minutaggio da lui ritenuto sufficiente.

LEGGI ANCHE -> RALF RANGNICK: “MILAN? PER ACCETTARE LA SFIDA DEVONO COMBACIARE TANTE COSE”