Stadio Milan-Inter, trattativa sulle volumetrie: apertura del Comune

Il Comune di Milano vuole venire incontro a Milan e Inter sulle volumetrie del progetto stadio. L’amministrazione intende fare qualche concessione ai club.

Stadio Milan Inter trattativa volumetrie
Nuovo Stadio Milan-Inter – Progetto Manica Cmr Sportium

Milan e Inter devono superare un ostacolo importante prima di poter realizzare il progetto stadio. Si tratta delle volumetrie dell’area commerciale che sorgerà attorno all’impianto sportivo.

Il Comune di Milano ha sempre detto di voler far rispettare l’indice di edificabilità previsto dal PGT (Piano di Governo del Territorio), ovvero 0,35. Decisamente inferiore rispetto a quello previsto dai progetti Populous e Manica Cmr Sportium, cioè circa 0,68.

I club considerano questa soglia necessaria per rendere tutto finanziariamente sostenibile. Soprattutto dopo che Milan e Inter hanno accettato di investire nella rifunzionalizzazione dell’attuale stadio di San Siro. I lavori costeranno circa 80 milioni di euro e va considerato anche che la valutazione dell’acquisto del Giuseppe Meazza è passata da 70 a 150 milioni.

Le società pretendono che anche il Comune faccia un passo nella loro direzione. Oggi Tuttosport rivela che dall’amministrazione trapela l’intenzione di concedere una soglia dello 0,50. Un’apertura già importante, visto che inizialmente sembrava che non ci potesse essere discussione sul delicato tema.

Milan e Inter continuano a trattare, sperando di poter ottenere qualcosa di più dal Comune di Milano. Ogni punticino guadagnato può valere milioni di euro nel corso degli anni. Sembra esserci il clima giusto per il dialogo tra le parti e la sensazione è che alla fine un accordo verrà trovato.

LEGGI ANCHE -> CALCIOMERCATO MILAN, PER MERTENS FUTURO A MILANO: L’INDIZIO