Milan, in arrivo un tesoretto dagli esuberi

Il Milan potrebbe ottenere diversi soldi dalla cessione a titolo definitivo di quei calciatori che attualmente sono in prestito altrove.

Jesus Suso felice Siviglia
Jesus Suso (Getty Images)

100 milioni in arrivo per le casse del Milan. E’ ciò che riporta oggi il portale Calciomercato.com, facendo riferimento ad alcuni introiti che possono arricchire il club.

Si tratta di una somma che potrebbe pervenire dalla cessione di alcuni esuberi, in particolare dai sei calciatori di proprietà Milan che attualmente giocano in prestito altrove.

Tra prezzo per il riscatto definitivo e risparmio sull’ingaggio lordo, il Milan potrebbe accumulare circa 100 milioni da reinvestire magari sul mercato in entrata nella prossima sessione estiva.

LEGGI ANCHE -> TORREIRA SI PROPONE: VUOLE LA SERIE A

Milan, il tesoretto arriva da Suso e dagli altri esuberi

Suso, Caldara, Reina, Ricardo Rodrgiuez, Halilovic e André Silva. Sono questi i giocatori fuori dai piani rossoneri che potrebbero però divenire presto risorse economiche.

Suso è in prestito al Siviglia. Verrà riscattato dagli spagnoli entro il 2021 per 21 milioni di euro, a cui vanno aggiunti ben 12 milioni di euro risparmiati per i suoi due anni restanti di contratto.

Reina potrebbe rientrare a Milanello, ma se il club rossonero decidesse di cederlo sarebbe disposto a liberarlo a costo zero, pur di risparmiare 6 milioni di stipendio lordo.

Il centrale Caldara potrebbe essere ceduto all’Atalanta ad un prezzo agevolato: 15 milioni per il cartellino, a cui vanno tolti dalle spese del Milan anche 13,2 milioni di ingaggio fino al 2023.

Circa 9 milioni in arrivo invece per la cessione definitiva di Ricardo Rodriguez: il PSV potrebbe trattenerlo per 5 milioni e accollarsi anche i restanti 4,2 milioni lordi che percepiva dal Milan.

Milan pronto ad ottenere introiti anche da due calciatori finiti nel dimenticatoio come André Silva e Alen Halilovic. Il portoghese potrebbe restare all’Eintracht per 15 milioni (+ risparmio da 12 milioni lordi), il croato valutato un paio di milioni di euro sarà ceduto altrove, evitando il pagamento dell’ultimo anno di stipendio da 1,5 milioni.

Ne scaturisce una cifra vicina ai suddetti 100 milioni. Un bel respiro per le casse in difficoltà di via Aldo Rossi.

LEGGI ANCHE -> KILIAN, COLPO LOW-COST PER IL MILAN