Milan, rivoluzione tedesca: Rangnick può portare Nagelsmann in panchina

Milan, Ralf Rangnncik e non solo. Come riferisce La Gazzetta dello Sport, c’è una nuovissima idea tedesca per la nuova era rossonera. Si  tratta di Julian Nagelsmann, tecnico del Lipsia, che potrebbe accomodarsi sulla panchina del Diavolo. 

Rangnick
Ralf Rangnick (©Getty Images)

Ralf Rangnick più un suo pupillo in rossonero. Come infatti riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, c’è una nuovissima idea per quanto riguarda la nuova era milanista. L’accordo col manager tedesco è consolidato, ma in più il 61enne di Backnang potrebbe portare con sé un giovane tecnico per questa nuova sfida in casa Diavolo. 

Tipo Julian Nagelsmann, apprezzatissimo e giovanissimo allenatore del Lipsia. Quest’ultimo si occuperebbe della esclusivamente della panchina e dell’aspetto strettamente tecnico, mentre Ragnick si dedicherebbe ai giocatori da acquistare, ingaggi e sistemi di gioco da applicare sin dai settori giovanili.

Una ventata di novità che porterebbe a un’inevitabile rivoluzione anche interna. Così oltre a Paolo Maldini e Stefano Pioli, il cui destino ora sembra segnato, c’è da capire anche quanti giocatori resteranno in virtù dei metodi particolari e un po’ ossessivi del dirigente teutonico. E non ci sarebbe nemmeno troppo da sorprendersi – evidenzia il quotidiano – se venisse fatta fuori metà dell’attuale rosa date le attuali indicazioni.

Il progetto di Elliott Management Corporation resta invece chiaro alla base: avere un club che si autofinanzi attraverso gli introiti della Champions League e le plusvalenze. Puntare su giocatori giovanissimi, e appunto futuribili, e con ingaggi contenuti. Sarà questa la via. Una traiettoria già tracciata con fermezza nel quartier generale della proprietà statunitense.

LEGGI ANCHE: IBRAHIMOVIC, IL MESSAGGIO FA IMPAZZIRE I TIFOSI