Mezzo Milan in scadenza: 15 situazioni da definire entro il 2021

Milan, non solo Zlatan Ibrahimovic: c’è anzi mezza squadra in scadenza di contratto tra il 2020 e il 2021. Come evidenzia Tuttosport, sono ben 15 le situazioni da definire per Elliott Management Corporation. 

Milan-iIbrahimovic, le premesse per continuare
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Quindici tesserati in sospeso. Precisamente 13 giocatori e due allenatori. Come infatti evidenzia Tuttosport oggi in edicola, è questo il numero di protagonisti sul cui futuro pende un grosso punto interrogativo in virtù di una scadenza tra il 2020 e il 2021.

Si parte dalla porta, dove c’è il numero record di quattro portieri in bilico. Ovvero Gianluigi e Antonio Donnarumma più Asmir Begovic e Pepe Reina. Quest’ultimo, riferisce il quotidiano, potrebbe anche restare qualora partisse Gigio e si puntasse a una soluzione low-cost, mentre il bosniaco farà di certo ritorno in Premier League.

Per quanto riguarda il reparto arretrato, valutazioni in corso anche su Simon Kjaer. L’età di certo non lo favorisce, ma il prezzo low-cost e l’esperienza alla fine potrebbero fare la differenza. In uscita ci sono invece Mateo Musacchio e Ricardo Rodriguez in caso di rientro alla base, mentre potrebbe essere confermato anche Alexis Saelemaekers.

In mediana niente da fare per Lucas Biglia e Giacomo Bonaventura: sarà addio. Ma a centrocampo – sottolinea Ts – c’è anche l’unico in scadenza nel 2021 certo del rinnovo: Hakan Calhanoglu. Con Ralf Rangnick che lo aveva già al Lipsia, il numero 10 sarà sicuramente trattenuto.

Da definire anche la situazione di Ante Rebic il cui prestito scadrà nella prossima stagione e c’è la situazione madre riguardante Zlatan Ibrahimovic. Per non farsi mancare niente, infine, Elliott Management Corporation ha anche due allenatori a libro paga: Marco Giampaolo e Stefano Pioli.

LEGGI ANCHE: THEO HERNANDEZ, ARRIVA LA DECISIONE DEL MILAN