Juventus-Milan, Pioli valuta il cambio modulo per l’emergenza 

Juventus-Milan, sembra ormai tutto pronto in vista del prossimo 14 giugno. Ma Stefano Pioli, il quale far fronte a tre assenze pesanti per la Coppa Italia,  pensa a una grossa novità. 

Stefano Pioli (©Getty Images)

Juventus-Milan, ripartirà da qui la travagliata stagione del Diavolo. Da quella semifinale di Coppa Italia chiusa con non poche polemiche all’andata, a causa di un calcio di rigore concesso in extremis ai bianconeri per un tocco di mano di Davide Calabria in una dinamica dubbia.

Si riprende dall’1-1 di San Siro, con i rossoneri chiamati a un vero miracolo allo Stadium date le tante assenze per squalifiche. Out infatti Zlatan Ibrahimovic per squalifica oltre che per infortunio e assenti anche Theo Hernandez e Samuel Castillejo.

Così il Milan che si presenterà in Piemonte sarà praticamente tutto da inventare, con Ante Rebic unico vero punto di riferimento che ha già fatto male all’andata. Come riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, Stefano Pioli ragiona su più fronti considerando anche il 4-3-3 e il 4-4-2 per l’occasione.

Quel che è certo è che avrà una chance il giovane Rafael Leão. Il portoghese, che sia uno schema piuttosto che un altro, si muoverà accanto a Rebic nell’attacco rossonero. Si tratta per lui di una nuova grossa occasione per il talento lusitano. Il precedente di Verona, dove i due giocarono insieme, non incoraggia ma ora dovrà essere un’altra storia. A Torino, per centrare la finale, servirà vincere o pareggiare almeno da 2-2 a salire.

LEGGI ANCHE: FUTURO IBRAHIMOVIC, ARRIVA L’INDIZIO VIA SOCIAL