Calciomercato Milan – Perché Ödegaard è l’uomo giusto per Rangnick

Il talento norvegese Odegaard sembra essere un nuovo concreto obiettivo del Milan, voluto fortemente da Ralf Rangnick.

Odegaard uomo ideale Rangnick
Martin Odegaard (Getty Images)

Ralf Rangnick sembra aver trovato un nuovo obiettivo primario per il calciomercato del suo Milan, un jolly tecnico e utile in ogni schieramento tattico.

Si tratta di Martin Ödegaard, centrocampista offensivo norvegese classe 1998. Un talento scovato dal Real Madrid, che però si sta facendo le ossa tra i baschi della Real Sociedad.

Negli ultimi giorni sono aumentate le voci su un forte interesse del Milan per Ödegaard, dovuto anche agli ottimi rapporti sull’asse Milano-Madrid.

LEGGI ANCHE -> PIOLI, COSI’ SI GIOCA IL FUTURO AL MILAN

Da trequartista a mezzala: tutti i ruoli occupati da Ödegaard

Oggi l’edizione di Tuttosport parla di perché Ödegaard sarebbe l’uomo perfetto per il nuovo progetto tecnico del Milan guidato da Rangnick.

In primis per le sue caratteristiche, che si sposano perfettamente con le richieste del manager tedesco. Il norvegese è un calciatore ancora molto giovane (22 anni da compiere a dicembre), non avrebbe un costo elevato e tecnicamente è molto valido.

Fondamentale la sua duttilità tattica. Ödegaard in carriera ha dimostrato di saper cambiare ruolo più volte, sempre con tanta abnegazione ed impegno.

L’ex Vitesse nasce come ala d’attacco, ma può praticamente occupare qualsiasi ruolo dal centrocampo in su. E sarebbe idoneo ad ogni modulo tattico utilizzato da Rangnick in passato.

“Der Kommissar” ha lavorato su più impianti tattici. In Germania ha usato il 4-3-1-2, che esalterebbe le caratteristiche di Ödegaard sia da fantasista puro dietro le punte, sia da mezzala classica.

In un 4-4-2 classico Ödegaard giocherebbe da esterno, sia a destra che a sinistra, anche se Rangnick lo preferirebbe sulla corsia del suo piede preferito, cioè quella mancina.

In un 3-5-2, modulo utilizzato dal Lipsia attualmente, il norvegese sarebbe schierato da mezzala sinistra, ruolo che sta occupando alla Real Sociedad in questa stagione.

Intermedio di centrocampo anche in un ipotetico 4-3-3, mentre Rangnick lo vedrebbe meno utile e decisivo come esterno d’attacco nel tridente.

In sintesi Ödegaard sarebbe un jolly giovane e talentuoso. Proprio ciò che servirà al nuovo Milan, viste le sicure partenze di calciatori dinamici come Bonaventura o Paquetà.

LEGGI ANCHE -> MILAN, TRE IPOTESI DI FORMAZIONI PER SFIDARE LA JUVE