Il dirigente del Lipsia al Monaco: Rangnick lo voleva al Milan

Il braccio destro di Ralf Rangnick non lavorerà con lui al Milan. Il direttore sportivo ha già accettato un’altra proposta.

Mitchell al Monco
Paul Mitchell e Ralf Rangnick (foto Twitter)

Sfuma l’arrivo di uno dei collaboratori storici e più fidati di Ralf Rangnick nel Milan della prossima stagione.

Secondo quanto riportato da L’Equipe quest’oggi, Paul Mitchell ha detto sì alla proposta del Monaco. Il dirigente inglese diventerà a breve ufficialmente il nuovo direttore sportivo dei monegaschi.

Un ostacolo nella costruzione del nuovo management rossonero guidato da Rangnick, che avrebbe voluto con sé l’ex Tottenham, come dirigente dell’area sportiva e in particolare del settore calciomercato.

Milan, sfuma Mitchell: salgono le quotazioni di Massara

Mitchell, attuale capo degli osservatori del Lipsia, avrà ampia libertà di scelta e di azione nel Monaco, con l’intento di rilanciare un club in difficoltà nelle ultime stagioni.

Salta l’approdo di Mitchell a Milanello come D.S. in carica. Una notizia che potrebbe favorire la permanenza e la conferma in tale ruolo di Frederic Massara, attuale uomo-mercato del Milan.

Il dirigente, giunto solo l’estate scorsa dalla Roma, è in bilico visto che potrebbe non essere considerato utile all’interno della rivoluzione targata Rangnick.

Si è detto e scritto che il destino di Massara fosse legato a quello di Paolo Maldini, anch’egli sempre più vicino all’addio. Ma il ‘no’ di Mitchell potrebbe aprire uno spiraglio alla sua conferma.

Massara è difatti un talent-scout molto apprezzato, formatosi sotto l’egida di un esperto come Walter Sabatini. Non è da escludere che possa ben sposarsi con la filosofia di Rangnick ed allinearsi all’idea di costruire un Milan giovane ed a costi bassi.

LEGGI ANCHE -> RICCI, IL MILAN FA SUL SERIO