Yepes: “Milan, splendidi ricordi. Ibrahimovic uomo scudetto”

Il ricordo di Mario Yepes della sua esperienza in maglia rossonera dal 2010 al 2013, durante la quale vinse anche uno scudetto.

Mario Yepes intervista
Mario Yepes (©Getty Images)

Mario Yepes è tornato a parlare di Milan. Il difensore colombiano classe ’76, oggi allenatore, è stato tra i protagonisti dell’ultima epoca vincente dei rossoneri.

Intervistato assieme ad Alexandre Pato, Yepes ha ricordato la sua esperienza milanista: “Ho ricordi bellissimi del Milan, fu una grande esperienza. Oltre che una bella squadra eravamo una famiglia. Grandi calciatori uniti e vincenti, infatti arrivammo a vincere il titolo con merito”.

L’ex stopper non ha dubbi su chi fu decisivo per lo Scudetto 2010-2011: “Eravamo già molto competitivi, ma gli arrivi di Ibrahimovic e Robinho ci spinsero oltre. Due calciatori così forti furono importanti. Ma anche Van Bommel, Emanuelson e Cassano: arrivarono a gennaio e si integrarono subito in gruppo”.

Sulla vittoria ed i festeggiamenti: “Una grande festa. Restammo sul campo all’Olimpico per due ore, ma la vera celebrazione fu la settimana dopo a San Siro, Milano era impazzita di gioia. Il ballo di Boateng? Lui era un grande ballerino e cantava bene, aveva promesso lo show”.

LEGGI ANCHE -> DUE OBIETTIVI PER LA FASCIA DESTRA