Gazzetta – Juventus-Milan, le pagelle: si salvano solo in cinque

Juventus-Milan 0-0, ecco le pagelle de La Gazzetta dello Sport. Il quotidiano promuove appena cinque rossoneri, con bocciature pesanti come quelle di Lucas Paquetá e Rafael Leão. 

Juventus-Milan (©Getty Images)

Juventus-Milan, per La Gazzetta dello Sport si salvano appena in cinque tra le fila rossonere. Ovvero Gianluigi Donnarumma, Simon Kjaer, Alessio Romagnoli, Frank Kessie e Hakan Calhanoglu.

Il portiere milanista, con voto 7 in pagella, è considerato il migliore in campo. Non è chiaro se tocchi o meno il rigore di Ronaldo, in ogni caso è sulla traiettoria come in tutte le altre occasione della Juventus. 5.5 invece per Andrea Conti che rischia troppo in’occasione del tocco di braccio, anche se nel complesso tiene botta dal suo lato.

Juventus-Milan, i voti della Gazzetta

6.5 per Kjaer, protagonista di una continuità impressionante al centro della difesa, e stessa valutazione anche per il capitano la cui sola scivolata su CR7 in fuga – evidenzia il quotidiano – vale quasi come un gol. 5.5 invece per Davide Calabria che sbanda troppo all’inizio sotto le incursioni di Paulo Dybala.

Voto 6 per Kessie che non molla un centimetro, 5.5 per Ismael Bennacer che perde troppi palloni e avversari soffrendo anche il ritmo di Bentancur. Altra bocciatura per Lucas Paquetá con voto 5: come evidenzia il giornale, non sembra questo il suo ruolo poiché fatica nel trovare la posizione, soffre in copertura e non incide in attacco.

5.5 per Giacomo Bonaventura tolto in campo proprio quando sembrava in crescendo, 6 per Calhanoglu prezioso in copertura e tra piccole fiammate anche se in una serata non indimenticabile. 4 in pagella per Ante Rebic che rovina tutto con la sua follia e 5 per Rafael Leão che non incide al suo ingresso.

Senza voto per Rude Krunic e Lorenzo Colombo subentrati solo nel finale. Infine 6 per Stefano Pioli che non poteva certo fare miracoli nelle condizioni in cui il Diavolo è arrivato a Torino. Soprattutto, poi, con l’inferiorità numerica.

LEGGI ANCHE: MOVIOLA JUVENTUS-MILAN: LA VERITA’ SU RIGORE ED ESPULSIONE