Juventus-Milan, Pioli: “Pesa il rigore dell’andata” 

Juventus-Milan 0-0 e bianconeri in finale: ecco il commento di Stefano Pioli. Il tecnico, dopo una prestazione dignitosa sul piano difensivo, recrimina il rigore dell’andata allo scadere. 

Stefano Pioli cambio modulo Juventus Milan
Stefano Pioli (Getty Images)

Juventus-Milan 0-0, finisce così allo Stadium malgrado le molteplici assenze tra cui quella di Ante Rebic per l’espulsione iniziale. Un risultato che aumenta il rammarico in casa Diavolo, soprattutto per quanto accaduto all’andata.

Ed è proprio questo il concetto che Stefano Pioli tira subito in ballo nell’immediato post partita. Nel mirino c’è l’episodio allo scadere nel match d’apertura. Ecco le dichiarazioni del tecnico riportate da La Gazzetta dello Sport: “Mi spiace dirlo, ma nell’ottica della doppia partita pesa il rigore di San Siro”.

C’è soddisfazione, infatti, per aver tenuto botta nonostante un destino ineluttabile: “Stavolta abbiamo subìto troppo la pressione iniziale e commesso errori tecnici e l’ingenuità di restare in dieci, ma dopo abbiamo giocato una grandissima partita dal punto di vista difensivo”.

L’errore è stato non aver inciso a dovere lì davanti. Soprattutto quando sono capitate quelle rare occasioni da gol: “Ci sono stati due o tre palloni che avrebbero potuto farci andare in vantaggio”, riferisce Pioli. Il quale incalza di nuovo: “Insomma, sono stati due pareggi, la differenza è stata molto sottile”.

E ora non resta che la Serie A per c’entrare l’obiettivo Europa. “In campionato dovremo essere più concreti e determinati, più attenti e compatti nel corso di tutta la gara. Ma abbiamo le qualità per finire bene”, conclude fiducioso il tecnico.

LEGGI ANCHE: JUVENTUS-MILAN, LE PAGELLE DELLA GAZZETTA: DUE BOCCIATURE PESANTI