Home Milan News Milan, non solo Colombo: tutte le possibili risorse dalla Primavera

Milan, non solo Colombo: tutte le possibili risorse dalla Primavera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:28

Il Milan ha alcuni giovani calciatori interessanti nella Primavera che sognano l’esordio in Prima Squadra. Dopo Lorenzo Colombo, anche altri scalpitano.

Milan rinforzi dalla Primavera
Giacomo Olzer e Riccardo Tonin (foto acmilan.com)

Stefano Pioli in questo periodo ha aggregato alcuni giocatori della Primavera per rimpolpare un po’ il gruppo, anche considerando che contro la Juventus c’erano quattro assenti.

Venerdì sera in Coppa Italia a Torino c’è stato l’esordio assoluto di Lorenzo Colombo, attaccante classe 2002 che ha sostituito Lucas Paquetà all’83’. Dopo Daniel Maldini in Serie A contro l’Hellas Verona, il suo è stato il secondo debutto ufficiale nella prima squadra rossonera in questa stagione. Anche altri ragazzi potrebbero trovare un piccolo spazio prossimamente.

Milan Primavera, i talenti da lanciare

Luca Stanga: terzino destro 18enne che è cresciuto molto in questa stagione. Pioli lo ha avuto a disposizione e lo ha apprezzato per l’impegno messo a Milanello. È entrato nel settore giovanile rossonero a soli 6 anni. È stato uno dei punti fermi della formazione di Federico Giunti. Ha collezionato presente sia con l’Italia Under 17 che con l’Under 18.

Marco Brescianini: aggregato più volte alla Prima Squadra, non ha mai esordito. Il capitano della Primavera del Milan ha collezionato 8 gol e 2 assist nelle 16 presenze stagionali. Il centrocampista classe 2000 nel prossimo mercato verrà probabilmente mandato a giocare in prestito per fare esperienza. È un giocatore molto completo.

Emanuele Torrasi: ha già debuttato nel maggio 2018 contro la Fiorentina a San Siro e spera di farsi trovare pronto se avrà un’altra chance. Anche lui è un centrocampista, ma ha un anno in più di Brescianini. Ha grande dinamismo ed è molto intelligente tatticamente. È arrivato al Milan nel 2009.

Giacomo Olzer: altro centrocampista, ma classe 2001. Era in panchina contro la Juventus all’Allianz Stadium. Alto 188 centimetri e ben messo tecnicamente, è tifoso rossonero fin da bambino e per questo rifiutò sia la Juventus che il Barcellona per trasferirsi nella squadra del cuore. 5 gol e 4 assist in stagione con la Primavera. È duttile tatticamente, sa giocare anche sulla trequarti e in attacco.

Riccardo Tonin: attaccante 19enne che ha segnato 8 gol e servito 9 assist in questa annata con la formazione di Giunti. Alto 180 centimetri, ha una buona forza fisica e discreta tecnica. Possiede un ottimo senso del posizionamento in area di rigore.

LEGGI ANCHE -> CALCIOMERCATO MILAN, INCEDIBILI E OBIETTIVI DI RANGNICK