Moncada e Maldini: così il Milan ha preso Kalulu

Emergono i retroscena su come il Milan ha deciso di ingaggiare Pierre Kalulu, giovane difensore con caratteristiche interessanti che era seguito anche da altre squadre europee importanti.

Pierre Kalulu Milan
Pierre Kalulu

Il Milan è pronto ad accogliere Pierre Kalulu, francese classe 2000 in scadenza di contratto con il Lione. Sarà lui il primo acquisto in vista della prossima stagione.

Già oggi dovrebbe essere a Milano per svolgere le visite mediche e poi firmare un quinquennale che lo legherà al club rossonero. È un terzino destro che sa giocare anche come difensore centrale, dunque è duttile tatticamente. È ben messo fisicamente (è alto 1,84 metri) ed è veloce.

In Francia alcune fonti riferiscono che Kalulu non ha mai esordito in prima squadra perché il Lione voleva che prima rinnovasse il contratto. Una sorta di ripicca da parte del club, che comunque nel suo ruolo è ben coperto. Oltre al Milan, anche il Bayern Monaco era seriamente interessato al giocatore. Le sue buone apparizioni soprattutto in Youth League hanno attirato gli scout di più società.

Come spiegato oggi da La Gazzetta dello Sport, è stato Geoffrey Moncada a suggerire Kalulu a Paolo Maldini. Quest’ultimo, dopo aver parlato con il capo-scout rossonero, ha avviato la trattativa ed è riuscito a convincere il giovane francese come fece con Theo Hernandez circa un anno fa.

Difficile dire se Kalulu si rivelerà un calciatore da Milan. Ogni discorso è prematuro oggi. Bisognerà attendere. Comunque, il club rossonero ha preso questo ragazzo in cambio di un piccolo indennizzo al Lione e può pensare di fare una plusvalenza in futuro.

LEGGI ANCHE -> DONNARUMMA, PRONTA L’ECCEZIONE PER IL RINNOVO: LA STRATEGIA DEL MILAN