Kalulu al Milan, Altafini critica: “È un giocatorino”

L’ex centravanti rossonero è convinto che il Milan debba puntare su rinforzi di ben altro spessore rispetto a Pierre Kalulu, giovane in arrivo a Milanello.

Jose Altafini critica il Milan
José Altafini a San Siro per 120 anni del Milan (Getty Images)

Non è ancora ufficiale, ma è praticamente certo l’arrivo di Pierre Kalulu al Milan. Un’operazione a parametro zero, dato che il 20enne difensore del Lione va in scadenza di contratto a fine giugno.

Un giocatore da scoprire, dato che non ha mai esordito nella prima squadra francese. Proprio per questo c’è chi ha dubbi sul suo reale potenziale. Il fatto che sulle sue tracce ci fosse anche il Bayern Monaco dovrebbe bastare per avere un po’ di fiducia, ma non per tutti è così.

Uno dei critici è José Altafini, grande bomber della storia rossonera, che ai microfoni di Radio Sportiva ha fatto le seguenti osservazioni: «Non dico sia nel caos, ma sicuramente il Milan è in confusione. Non ha giocatori che cambiano il volto della squadra, da tempo prendono giocatorini, come ora questo Kalulu».

Altafini pensa che il club debba prendere giocatori di alto spessore per svoltare veramente. Va detto che Kalulu non viene ingaggiato non per essere subito un titolare. È presto per bocciare lui e un mercato milanista che deve ancora svilupparsi. Ovviamente i dubbi sono leciti, dato che da diverse stagioni il Diavolo fatica a tornare ai vertici.

LEGGI ANCHE -> NEWS MILAN, LA POSIZIONE DI ELLIOTT SU PAOLO MALDINI