Lecce-Milan 1-4, la moviola: manca un rigore ai rossoneri 

Lecce-Milan 1-4, ecco la moviola de La Gazzetta dello Sport. Il quotidiano fa chiarezza sul fallo da rigore di Matteo Gabbia e ne recrimina un altro non assegnato ai rossoneri. 

Lecce-Milan (©Getty Images)

Giusto, anche se a limite, il rigore concesso al Lecce. Ma ne manca un altro non assegnato al Milan. E’ questo, in sintesi, il verdetto della moviola de La Gazzetta dello Sport oggi in edicola.

Come infatti sottolinea il quotidiano, manca un tiro dal dischetto per i rossoneri in occasione del primo episodio dubbio del match. Ovvero quando Biagio Meccariello trattiene Theo Hernandez in area di rigore: l’esterno milanista protesta anche, ma l’arbitro Daniele Doveri lascia correre.

In realtà – evidenzia la rosea – la squadra arbitrale avrebbe dovuto optare per una review al monitor che avrebbe poi portato alla massima punizione per gli ospiti. Giusto, invece, quando al 37esimo il fischietto toscano annulla il momentaneo 1-1 di Meccariello: il fuorigioco c’è ed è confermato dalle linee del Var.

Al 64esimo, sullo 0-1 della squadra di Stefano Pioli, scatta poi il rigore per i pugliesi a causa di un intervento di Matteo Gabbia su Khouma Babacar. Qualche dubbio sulla sanzione resta come evidenzia il giornale, ma il contatto c’è e il direttore di gara, dalla sua posizione, è in grado di valutarne intensità e intenzionalità.

LEGGI ANCHE: “RANGNICK?”. LA RISPOSTA A CALDO DI PIOLI