Milan, Pioli: “Meritiamo l’Europa, possiamo giocarcela contro chiunque”  

Lecce-Milan 1-4, il commento di Stefano Pioli nel post partita. Il mister si pronuncia fiducioso per la corsa all’Europa e risponde così all’ennesima domanda su Ralf Rangnick. 

Pioli Lecce Milan
Stefano Pioli (Getty Images)

Lecce-Milan 1-4, è inevitabilmente soddisfatto Stefano Pioli al triplice fischio. Alla vigilia aveva infatti parlato di una squadra carica e concentrata in vista di questo rush finale, caratteristiche assolutamente confermate ieri a Via del Mare.

Buon approccio alla gara, dominio immediato e grande reazione anche quando il Lecce ha minato le certezze rossonere con il momentaneo 1-1. Ora arriva la Roma, la squadra a cui il Diavolo punta in classifica come annunciato dal mister in conferenza stampa.

Lecce-Milan 1-4, il commento di Pioli

Nel frattempo, come riporta oggi La Gazzetta dello Sport, ieri il tecnico si è espresso così subito dopo il poker: “Abbiamo giocato bene e colto una vittoria importante in chiave Europa. La Roma è lontana ma abbiamo le qualità per giocarcela domenica, contro di loro e contro chiunque”.

La novità è che il Milan dilaga anche senza il suo grande riferimento offensivo: “Aver segnato 4 gol senza Ibra è un segnale importante, sono soddisfatto perché abbiamo battuto strade alternative: giocando ogni tre giorni più soluzioni ho a disposizione e meglio è”.

Alla festa del gol si è aggiunto anche Rafael Leão, che con una rete rilancia le suo quote finora in picchiata: “È stato bravo – riferisce Pioli -, ma deve fare e pretendere di più da se stesso, al di là del gol”. Squadra in allerta per Simon Kjaer intanto: “Speriamo non sia nulla di grave, in ogni caso per la Roma dovrebbe tornare a disposizione Duarte”. 

Mentre è questa la risposta di Pioli sulla questione relativa a Ralf Rangnick: “Non mi interessa di chi si parla, io so che sto bene con questo gruppo e che ho lavorato con passione e competenza fin dall’inizio. Adesso cerchiamo di arrivare in Europa, lo meritiamo, poi vedremo”.

LEGGI ANCHE: LECCE-MILAN, LE PAGELLE DELLA GAZZETTA