Milan, tris alla Lazio: segna Ibrahimovic, ma Calhanoglu va k.o.

Lazio Milan risultato finale
Lazio-Milan (©Getty Images)

Questa sera allo stadio Olimpico di Roma si è giocata Lazio-Milan, partita valida per la 30ª giornata del campionato Serie A 2019/2020.

Il risultato premia la squadra di Stefano Pioli, che ha vinto . I rossoneri avevano chiuso il primo tempo col doppio vantaggio firmato da Hakan Calhanoglu e Zlatan Ibrahimovic (rigore). Nella ripresa fa tris Ante Rebic, subentrato allo svedese dopo l’intervallo. Vittoria importante del Diavolo e con una buona prestazione su un campo solitamente difficile da espugnare.

LEGGI ANCHE -> Infortunio Calhanoglu, le condizioni del centrocampista del Milan

Serie A, Lazio-Milan: racconto del primo tempo

I primi minuti di match vedono una Lazio più intraprendente e un Milan attento a mantenere l’equilibrio in campo. Nessuna occasione per le due squadre, ogni sortita offensiva viene ben neutralizzata dalle rispettive difese oppure manca precisione nell’ultima giocata. Ritmi bassi, primi 15 minuti senza tiri.

Al 21′ punizione da circa 25 metri per Milinkovic-Savic, che prova a piazzarla ma calcia debolmente e Donnarumma para facilmente. Al 23′ gol del Milan con Calhanoglu, che si libera al tiro da fuori area e grazie anche a una deviazione di Parolo riesce a sorprendere Strakosha.

La Lazio prova una reazione e la squadra di Pioli si chiude nella propria metà campo coprendo gli spazi. Al 31′ gol annullato a Ibrahimovic per fuorigioco, che effettivamente c’era. Era stato buono il cross di Conti dalla destra e Zlatan di prima intenzione aveva trafitto Strakosha.

Al 33′ Calvarese assegna rigore al Milan per tocco di braccio di Radu su cross di Saelemaekers. Ibrahimovic fa 2-0 dal dischetto, ma Strakosha è stato sfortunato perché aveva intuito e quasi respinto, il pallone gli è andato sotto il braccio beffandolo.

Al 37′ Calhanoglu deve uscire per infortunio muscolare, entra Paquetà. La Lazio continua a cercare la giocata giusta per pareggiare, il Milan si copre bene. Due minuti di recupero concessi dall’arbitro Calvarese. Nel primo c’è un tiro di Luis Alberto da fuori area, ma non trova la porta. Poco prima del fischio finale grande chiusura di Theo Hernandez su Correa.

Serie A, Lazio-Milan: racconto secondo tempo

Dopo l’intervallo Pioli mette Rebic per Ibrahimovic, mentre Inzaghi inserisce Adekanye per Leiva. Al 49′ Correa arriva al tiro da posizione defilata, ma ravvicinata, Donnarumma para il tiro mancino e debole dell’ex Siviglia. Un minuto dopo il Milan risponde con il tiro dal limite di Kessie, che di piatto sinistro non riesce ad angolare abbastanza e a mettere sufficiente potenza, Strakosha para.

Al 53′ ripartenza fulminante della Lazio, che arriva al gol con Lazzari ma l’ex SPAL è oltre Conti (bravo a gestire la situazione) quando viene servito da Luis Alberto. Rete annullata ai biancocelesti, giustamente. Al 55′ Inzaghi mette Vavro e Lukaku per Radu e Jony.

Al 56′ Bonaventura prova il tiro dalla distanza e il pallone finisce di poco fuori alla destra del palo. Al 59′ palla d’oro di Bonaventura per lo smarcato Rebic, che in area di rigore trafigge Strakosha. Milan sul 3-0!

Al 63′ entra Correa al posto di Cataldi. Due minuti dopo dalla distanza c’è il tentativo di Milinkovic-Savic col collo destro esterno, ma manca il bersaglio. Poco dopo il centrocampista serbo accusa un problema fisico. Inzaghi deve toglierlo e mettere Anderson.

Al 68′ Strakosha decisivo a smorzare la conclusione ravvicinata di Theo Hernandez, ben servito da Rebic dopo una falcata partita dalla sua area. Al 71′ dentro Calabria e Krunic per Conti e Bonaventura. Ammonito Lukaku al 78′ per fallo netto su Saelemaekers.

All’80’ clamorosa chance sprecata da Theo Hernandez, che davanti a Strakosha manda fuori e manca il poker. Due minuti dopo ammonito Paquetà per lieve manata a un avversario. La Lazio va alla ricerca del gol, ma il Milan è ben disposto in campo.

All’85’ si rivede Biglia, che sostituisce Kessie. All’89’ Vavro prova il destro da fuori area, palla alta. L’arbitro Calvarese concede due minuti di recupero. Non succede nulla e il Milan può festeggiare i 3 punti contro la Lazio.

LEGGI ANCHE -> Milan, Rebic unico in doppia cifra | I numeri