Milan, Gazidis ha proposto un nuovo ruolo a Maldini? Lo scenario

Paolo Maldini e il Milan, possibile colpo di scena all’orizzonte. Come infatti svela Il Giornale oggi in edicola, l’Ad Ivan Gazidis avrebbe proposto un altro ruolo all’attuale direttore tecnico rossonero. 

gazidis paolo Maldini Milan
Ivan Gazidis e Paolo Maldini (foto AC Milan)

Non solo l’esonero di Stefano Pioli con Ralf Rangnick che subentrerebbe subito. Come riporta Il Giornale oggi in edicola, potrebbe esserci un secondo colpo di scena in casa Milan. Quest’altro riguarderebbe il direttore tecnico Paolo Maldini, la cui posizione anche è fortemente in bilico dopo tutte le ultime vicissitudini interne.

Ma a tal proposito – rivela il quotidiano – l’Ad Ivan Gazidis avrebbe proposto al Dt rossonero di ricoprire un altro ruolo in vista della prossima stagione. La conversazione sarebbe avvenuta nelle ultime ore in un faccia a faccia diretto tra i due dirigenti, dove l’amministratore delegato avrebbe appunto avanzato tale richiesta all’ex capitano.

Milan, cambio ruolo per maldini?

La sua figura cambierebbe con un ruolo in ambito istituzionale. Un’indiscrezione giunta già nella giornata di ieri dal CorSport, posta tuttavia più come una possibilità che una mossa concreta. Secondo quanto invece evidenzia il quotidiano nella giornata odierna, Gazidis sarebbe passato direttamente ai fatti.

Una mossa ovviamente proiettata in vista dell’arrivo di Ralf Rangnick, al quale passerebbero poi tutte le deleghe relative al mercato. Sarebbe il manager tedesco a scegliere ruoli e acquisti, per poi passare la palla a un’altra figura che si occuperebbe nel dettaglio di trattare e far sottoscrivere i contratti.

Elliott tuttavia, come del resto filtra già da un po’, non vorrebbe perdere Maldini. Sia per quanto rappresenta nel mondo Milan, ma anche per peso specifico anche a livello internazionale e per la forza attrattiva nei confronti dei giocatori. Del resto dopo aver convinto Theo Hernandez lo scorso anno, si è ripetuto adesso con Pierre Kalulu. Maldini presto emetterà il proprio verdetto.

LEGGI ANCHE: MILAN, DUE NOMI PER SOSTITUIRE CALABRIA