Calciomercato Milan, duello con la Juve per Busio

Milan e Juventus duellano sul mercato. Entrambe le due società più titolate in Italia hanno messo nel mirino Gianluca Busio, centrocampista italo-americano dello Sporting Kansas City.

Busio
Bosio (Getty Images)

Un giovane talento per Milan e Juventus. I due club stanno monitorando entrambe il giovane Gianluca Busio, diciottenne centrocampista dello Sporting Kansas City.

Secondo quanto riporta il commentatore di ESPN Taylor Twellman, i due club sono interessati alle prestazioni del giovane italo-americano e osservano la sue prestazioni.

Già nella finestra di mercato di gennaio, la Fiorentina aveva provato a portarlo in Italia, presentando un’offerta da 3,5 milioni, rispedita al mittente. L’Inter lo ha tenuto sotto controllo, ma al momento non sembra convinta del giocaore. Dall’estero è da segnalare che piace anche al Manchester United e al Feyenoord.

Sembra però esserci la Serie A nel futuro di Busio, che potrebbe quindi tornare alle origini. Lo stesso giornalista che rivela la notizia, parla però di una maturazione ancora tutta in divenire, quindi un arrivo in Italia sarebbe ancora troppo precoce.

Ma Milan e Juventus attendono. E sperano che il fiore italo-statunitense sbocci per poi prelevarlo.

MILAN, TORNA DI MODA JAMES RODRIGUEZ

Gianluca Busio, ruolo e caratteristiche

Gianluca Busio, diciotto anni, italo-americano con il padre nato a Brescia. Sta esplodendo a suon di ottime prestazioni con la maglia dello Sporting Kansas City, club con cui ha esordito nel 2018 a sedici anni.

La scorsa stagione si fa notare e così inizia a giocare titolare: disputa 22 presenze e segna tre reti. È stato titolare nella rappresentativa Under 17 in Brasile segnando una rete, l’unica degli Stati Uniti nella manifestazione.

È un centrocampista centrale che può giocare anche da trequartista, dotato di ottima tecnica e imprevedibilità. Il suo idolo è Leo Messi.

Busio trascorre il Natale tutti gli anni in Italia, un paese che l’affascina e che vede nel suo futuro: “Vorrei sbarcare dalla porta principale”.

MILAN, LE PAROLE DI SCARONI SU PIOLI